Mercato Eboli, Anva e Commissario Prefettizio risolvono il problema

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Si è svolto in mattinata l’incontro tra l’Anva Regionale Campania rappresentata dal Coordinatore Aniello Ciro Pietrofesa, il Presidente Confesercenti di Eboli Donato Santimone, il loro avvocato Gianluca Vocca, ed il Commissario del Comune di Eboli, Antonio De Jesu. Dichiarazione del coordinatore regionale Anva Confesercenti, Aniello Ciro Pietrofesa:

“La riunione, richiesta attraverso l’intervento del Prefetto di Salerno Francesco Russo, si è svolta in totale cordialità e disponibilità da parte del Commissario al fine di garantire il pieno svolgimento delle attività mercatali alimentari senza subire più penalizzazioni.

 Il dott. De Jesu ci ha espresso l’esigenza di apportare alcuni accorgimenti al piano di sicurezza già adottato in precedenza. Misure riguardanti in particolare i percorsi. Ci ha annunciato l’emanazione, entro oggi 30 marzo, dell’Ordinanza che permetterà da domani lo svolgimento dei mercati con le nuove misure di sicurezza.

Si è inoltre parlato anche del futuro dei mercati, sia alimentare che non alimentari. Si è appreso che l’ufficio SUAP sta predisponendo le planimetrie e gli atti necessari per poter procedere ai bandi per assegnare i posteggi vuoti in entrambi i mercati. Infondate, quindi, le voci di delocalizzazione dei due mercati.

Infine si è parlato delle multe elevate agli operatori. Ovviamente entro qualche giorno l’Anva attraverso l’avv. Vocca presenterà richiesta di ritiro in autotutela.

C’è grande soddisfazione. Il dialogo porta sempre ad ottime soluzioni. La contrapposizione, invece, arreca danni agli operatori ambulanti, già stressati dalla lunga crisi economica e dalle tante chiusure subite. E’ tempo di evitare la burocrazia e di dare reali risposte immediate alle imprese in lotta per la sopravvivenza”.

Dichiarazione del presidente Confesercenti Eboli, Donato Santimone“Siamo convinti del rinnovato slancio impresso dal commissario Antonio De Jesu al ruolo strategico del commercio su aree pubbliche e alle stesse attività di vicinato”.

Dichiarazione del Presidente Provinciale Confesercenti, Raffaele Esposito“Ringraziamo il Prefetto di Salerno Francesco Russo che ha favorito immediatamente questa interlocuzione locale a supporto ed a tutela dei nostri associati. E’ la prova lampante che il dialogo e la concertazione istituzionale, se attivati per tempo, rappresentano sempre la migliore soluzione possibile per territori ed attività  di impresa. Confesercenti è una garanzia di assoluta tutela per tutti i nostri iscritti, ringrazio i Presidenti Pietrofesa e Santimone per il lavoro eccelso svolto quotidianamente, nel rispetto delle regole, con passione e professionalità”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.