Salerno: ancora zona rossa, ma Parco del Mercatello preso d’assalto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Mentre molti commercianti della Campania tra cui ristoratori, parrucchieri cosi come i titolari di centri estetici, palestre e piscine, stanno facendo fronte ad una nuova settimana di stretta per la proroga della zona rossa in tutta la regione, disposta dal ministro della Salute Speranza, ci sono ancora molte persone anche nella città di Salerno che continuano a non modificare le proprie abitudini.

Lo dimostrano le scene viste questo pomeriggio nel capoluogo dove si potevano ammirare decine di persone affollarsi, sull’arenile della spiaggia di Santa Teresa. La distanza di sicurezza? Un optional, a tutto danno della tutela della propria e dell’altrui salute. Stesso scenario anche all’interno del Parco Mercatello e quello dell’Arbostella cosi come il lungomare da Pastena a Mercatello con bande di ragazzini tutti felicemente in giro con tanto di mascherine abbassate. La speranza è che alla luce dei dati sui contagi sempre alti (oggi in Campania altri 2300 casi), soprattutto i più giovani inizino a rispettare le regole anti-Covid della zona rossa, ovvero quelle di uscire solo per casi di reale necessità. E soprattutto sperando in un intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Scusate la domanda:
    Ma il babbeo lobitomizzato e spione che ha fatto la foto,non era a sua volta “un delinquente” presente sulla “scena del crimine”?
    Dopo un anno e piu’ di inutili e assurde restrizioni,non vi sembra il caso di darci un taglio,cari giornalai terroristici e covidlovers?

  2. Come detto anche nell’articolo, basterebbe far mettere perbene le mascherine a ragazzini (e a molti adulti), senza per questo accusare di chissà quale reato chi passeggia o prende una boccata d’aria.

  3. Sarebbe interessante un articolo da parte della redazione sul comunicato stampa del Siulp sulle manifestazioni di protesta. Romano invita ” il Governo ad ascoltare le condivisibili ragioni della protesta” . Se le forze di polizia stanno col popolo ora rimanete solo voi della stampa e la politica a essere contro il popolo e contro i diritti. Il cerchio si stringe, scegliete da che parte stare

  4. Ma basta con questi articoli sciocchi… I contagi non avvengono all’aperto, ma al chiuso!

  5. Dopo 14 mesi di segregazione, gli unici articoli che dovreste fare sono quelli sulla mancanza dei vaccini e su chi e’responsabile di tutto questo. Siamo esseri umani liberi. Basta con questi vostri appelli allo Stato di Polizia. A questo punto, ciascuno si comporti secondo coscienza e rispetti l’uso di mascherine e distanziamento, ma l’obbligo di uscire solo in caso di necessita’ quello no, non lo si puo’ imporre a nessuno per nessuna ragione, a meno che non si voglia sospendere alcuni diritti costituzionali.

  6. difficile capire che all’aperto si riduce del 90 per cento la possibilità di prendere il virus .So come e ciucci metten a capa sotto e basta…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.