Campania: un anno fa erano 80 i contagi, percentuale 4%. Oggi 2224 con l’11%

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
E’ passato oltre un anno dall’inizio della pandemia Coronavirus e la situazione in Italia e in Campania almeno come numeri non accenna a placarsi tra contagi e vittime.

Soprattutto nella regione campana la situazione è molto diversa dalla situazione dello scorso anno dove era colpito maggiormente il Nord Italia con Lombardia e Veneto. Abbiamo messo a confronto il bollettino regionale del 15 aprile 2020 con il 2021. Un anno fa oggi erano 80, dunque, i nuovi casi di positività in Campania su un totale di 1762 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. La percentuale era del 4%.

Sono 2.224, dato analogo a quello di ieri, i nuovi positivi al Covid in Campania, di cui 609 sintomatici, su 20.325 tamponi molecolari esaminati. Malgrado le settimane in zona rossa non accenna a flettere la curva del contagio, con un indice di positività (relativo ai soli test molecolari) del 10,94%, in crescita di mezzo punto percentuale in 24 ore. Nel raffronto con lo scorso anno incremento di vittime

 
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. Avevamo il Prof. Ciccio Bello che consigliava Idrossiclorochina e raggi Uv, dov’è scomparso lo scienziato?
    Ci resta il suo assistente Runner, che dopo aver visto la fotografia del Wairus, ha iniziato la battaglia degli asintomatici, poi dei tamponi atigenici 😂😂👍🏻

  2. Che razza di paragoni fate? Non si può confrontare 1782 tamponi di un anno fa ai 26 mila di oggi!! Vi ricordo che vanno aggiunti anche i test veloci!! Quindi la percentuale è quasi la stessa!!

  3. 19:37 – Lecchino, non ti vergogni ad aver votato De Luca? Hai visto in che condizioni siamo? Ma parli ancora? Te lo hanno già inculato il vaccino?

  4. Il giornalismo, quello inutile. Un anno fa c’era il lock-down vero, non questa arlecchinata di colori. In più si continua a voler fare di tutta un’erba un fascio, si considerano come morti covid tutti i morti positivi (magari finiti in ospedale perché investiti) e a considerare il dato “tamponi positivi” come indice della gravità, senza considerare se sono positivi realmente sintomatici o meno Non è negazionismo, ma stanno mandando al collasso uno stato perché non sono in grado di programmare decentemente il sistema sanitario, e lo dico da medico ospedaliero immerso fino al collo in questa sanità gestita da balordi.

  5. Ometti di fare il paragone dei decessi…soprattutto al Sud dove il vairus
    testicolino non dilagava….il cervelletto runnerizzato funziona a metà….. pur di mantenere l’immunità caprina.

  6. Hai ragione sono aumentati i decessi rispetto allo stesso periodo perché sono aumentati i tamponi 😂😂
    La teoria del demente runnerizzato!

  7. La percentuale di tamponi un anno fa era ridicola confrontata a quella di oggi. Veramente una NON notizia che serve solo ad avvelenare il pozzo.

  8. Sono quello delle 19:37
    1)Non ho votato De Luca
    2) Non mi hanno inoculato vaccino
    3) immagina gente con la tua demenza al governo, stavamo come in Brasile si intubata senza sedare.
    Gente che vede la differenza solo nel numero dei tamponi e gente che non continua a capire una beata ….
    Ad Aprile dello scorso anno il lockdown era serissimo, due decessi e occupazione di posti in terapia intensiva erano pochissimi.
    Tanto è vero che i pagliacci 🤡 che ora scrivono sui tamponi ….parlavano di influenza 😂😂😂

  9. Allora …quando riuscite a capirlo?
    Per gli scoppiati fascistelli rinnegati negazionisti, le percentuali sono quelle
    4% (80 positivi su 1760 tamponi)
    Oggi l’Rt è superiore al 10%….n cosa c’entra il numero dei tamponi?
    La statistica 😂😂😂 il campione di 1760 o 22.000 che scarto ci può essere …dai immaginate le proiezioni dopo i risultati elettorali …capre runnerizzate fasciste non ci arrivate?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.