Anche Sileri contro il governo per le riaperture: “Decisamente avventate”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Il sottosegretario Pierpaolo Sileri si dice totalmente contrario alla decisione delle riaperture nel Paese. Dopo l’annuncio del premier Mario Draghi del via libera a a partire dal 26 aprile, Sileri, intervistato da Open, ha voluto dire la sua: “Dobbiamo essere realisti. I dati di oggi raccontano di un miglioramento e questo fa ben sperare. Ma riaprire così in anticipo può essere sbagliato. C’è un decreto che scade il 30 aprile. La soluzione poteva essere quella di arrivare alla scadenza e ragionare sul mese di maggio con le colorazioni delle regioni. Già dai primi del mese alcuni territori sarebbero tornati in giallo, forse qualcuna in arancione o rossa”.

Continua Sileri: “Sarebbe potuto essere necessario un sacrificio per lasciar consolidare i numeri e quindi riaprire progressivamente cinema, teatri e ristoranti, considerando come periodo sicuro quello a partire dal 15 maggio. E poi ancora più libero e sicuro quello a partire dai primi di giugno. Per queste date appena citate riusciremo ad avere almeno i tre quarti di popolazione a rischio vaccinata con la prima dose. L’obiettivo è quello di arrivare alla protezione di gregge della popolazione più fragile. Abbiamo ancora almeno 4 milioni di persone tra i 70 e gli 80 anni e circa 1 milione di over 80 da vaccinare. Concludere con le loro somministrazioni e con quelle dei soggetti fragili più giovani vuol dire mettere in sicurezza la stragrande maggioranza delle persone che rischiano di finire in terapia intensiva. Solo a quel punto possiamo parlare di riaperture più complete

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. La decisione annunziata è soltanto una follia ! ! ! Mi auguro che non aumentino i morti ! ! ! Ma se ciò dovesse avvenire si dovrà ritornare SUBITO alle zone rosse ed alla chiusura delle scuole ! ! !

  2. NINO….ma che dici……se vede il tuo commento DIO RUNNER…ti bacchetta…..!
    SONO pazzi…….vedrete cosa sta peer succedere con queste riapertura “a pene di cane”…..la luce la vedremo nel 2080…….la soluzione in verità non ce’…..e se ce è molto lontana e passa attraverso durissimi sacrifici e restrizioni,neanche attraverso i vaccini..dimenticatevi che silo con i vaccini ne verremo fuori.

  3. 12:17 – 11:00 : Siete capaci di dire altre cose, a parte “chiudete tutto”? Statali, pensionati o reddito di cittadinanza?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.