Santa Teresa, solarium trasformato in micro discarica: bottiglie, buste e rifiuti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
E’ stato un triste risveglio per Santa Teresa a Salerno. Il solarium dell’arenile sul lungomare cittadino, alle prime luci dell’alba – come documentato fotograficamente da una nostra lettrice – si presentava come una sorta di micro discari a cielo aperto. Un’infinità di bottiglie abbandonate sui gradoni in legno, ma anche buste e rifiuti di ogni genere. Uno spettacolo tutt’altro che edificante, che testimonia lo scarso senso civico di diversi cittadini indisciplinati e che anche conferma come l’ultima domenica in zona arancione abbia fatto registrare un pienone anche sul solarium di Santa Teresa, in barba di ogni raccomandazione alla prudenza e alle norme anti assembramento.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. Articolo miope e tendenzioso. Domenica splendida, lungomare meraviglioso, centinaia se non migliaia di famiglie e turisti, in un clima generale di responsabilità civica in ordine all’osservanza delle norme anticovid, hanno consumato i loro pacchetti cibo e bevande acquistati quasi tutti nei locali dei pressi. Io che sono salernitano me ne sono tornato a casa ovviamente a mangiar come si deve. Ma la gente che ho visto, è normale che lasci i rifiuti sui sedili, visto che i contenitori di immondizia in giornate come quelle di ieri, non ci sarebbe numero sufficiente. Siccome è un sacrosanto diritto che della gente in gita sul lungomare cittadino si goda la splendida domenica consumando ciò che vuole, è compito esclusivamente dell’amministrazione comunale o di Salerno Pulita provvedere a una raccolta straordinaria e tempestiva dei rifiuti. Non riuscirete a confondersi le idee. Non criminalizziamo i cittadini.

  2. E mettetecelo un bidone per la differenziata!chi non vuole la monnezza deve creare anche le condizioni affinché si creino le condizioni di pulizia richieste!mancano sempre 4 soldi per fare una lira

  3. Il virus dell’inciviltà, della strafottenza e della superficialità ambientale è quanto di peggio ci sia nelle nostre zone. Altro che Corona virus.

  4. ma cosa c’è di strano?? la caratteristica del salernitano è “sporcare”!!! ora aspetto i falsi moralisti difensori delle cause perse!!!!!
    ah sia chiaro…se ci fossero stati cavaiuoli sarebbe stato anche peggio!!!!!

  5. Non credo che in zona ci sia una bella campana del vetro nel caso manchi si proceda a collocarne una e sui palmeti cartelli che invitano dopo aver consumato a depositare la bottiglia nell apposita campana….. Ma è difficile fare un periodo di sensibilizzazione……

  6. Ribadite sempre le stesse cose. Ma scusate in quella zona chi deve provvedere allo SPAZZAMENTO?

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.