Sbancata Pescara 3-0: la Salernitana torna in serie A. Impazzisce Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
18
Stampa
Una domenica da dimenticare, quella di ieri, che aveva raggelato i sogni granata. Prima il caso Grassadonia con l’aggressione di due pseudo tifosi alla figlia. Poi la scomparsa dello storico calciatore granata Fulvio De Maio. Brutti presagi durati l’arco di un tempo quello a Pescara. Poi nella ripresa entra Anderson e la Salernitana inizia a correre. Prima il rigore conquistato e trasformato dal brasiliano, poi il gol capolavoro di Casasola. Infine il tris di Tutino. Il tutto nel mentre il Brescia sbancava Monza. E cosi al 90’ parte la festA. Questa volta è davvero Serie A!

È il grande giorno della Salernitana: una vittoria contro il già retrocesso Pescara darebbe la matematica certezza della serie A ai granata ma potrebbe bastare anche il pareggio se il Monza non dovesse battere il Brescia.

Dopo le tante polemiche della vigilia e l’aggressione della figlia a Salerno, Grassadonia fa turnover e manda in campo i suoi col 4-3-3. Castori, recuperato dal Covid, conferma invece il 3-5-2 con Belec tra i pali e Bogdan, Gyomber e Mantovani nel pacchetto arretrato. In mezzo al campo c’è capitan Di Tacchio in cabina di regia con Capezzi e Kiyine mezzali mentre sulle corsie esterne tocca a Casasola e Jaroszynski. In attacco tandem offensivo composto da Gondo e Tutino.

Arbitra Prontera di Bologna

LA PARTITA

Giornata caldissima a Pescara per una giornata ancora più calda in campo. Salernitana che gioca con il lutto al braccio per ricordare il compianto Fulvio De Maio ex giocatore dei granata in passato.

Abbraccio simbolico dei calciatori campani a Grassadonia dopo l’episodio di sabato con l’aggressione alla figlia da parte di alcuni pseudo-tifosi. Granata motivati subito pericolosi con una punizione di Kiyine. Odgaard al 26’ dalla sinistra conclude sull’esterno. Al 33’ Ceter si trova la palla del vantaggio ma centra il palo esterno. Termina una prima frazione molto contratta soprattutto sulla sponda granata.

SECONDO TEMPO

Granata in campo nella ripresa, dentro Anderson per Kiyine e Djuric per Gondo. Ci prova subito Omeonga, sfera deviata in corner. Anderson risponde con il sinistro Fiorillo c’è. Il Pescara si rende pericoloso, Bogdan salva i suoi poi Odgaard spara addosso a Belec. Dall’altro fronte sponda di Djuric per Tutino che manca il vantaggio. Casasola di testa ha una buona palla che termina in corner. Schiavone rileva Capezzi. Al 65’ tiro di Anderson in area fermata con la mano, rigore per i granata.Dal dischetto Anderson sigla il vantaggio granata. I granata insistono e Casasola in contropiede sigla il raddoppio. Grassadonia inserisce due elementi mentre Castori lancia Kupisz per Casasola. Tutino in contropiede cala il tris. Oramai non c’è più tempo per il Pescara, parte la festA. Salerno in serie A!

TABELLINO

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Guth, Volta, Sorensen, Masciangelo; Omeonga, Valdifiori (30′ st Tabanelli), Machin; Ceter, Odgaard, Capone. In panchina: Alastra, Radaelli, Bellanova, Nzita, Busellato, Giannetti, Vokic, Galano, Riccardi, Chiarella, Longobardi, D’Aloia. Allenatore: Grassadonia.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan, Gyomber, Mantovani; Casasola, Capezzi (17′ st Schiavone), Di Tacchio, Kiyine (1′ st Anderson), Jaroszynski; Tutino, Gondo (1′ st Djuric). In panchina: Adamonis, Aya, Durmisi, Veseli, Sy, Boultam, Kupisz, Cicerelli, Kristoffersen. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Prontera di Bologna (assistenti: Massara e Trincheri – IV uomo: Meraviglia).

RETI: 21′ st rig. Anderson (S), 27′ Casasola (S), 35′ Tutino

NOTE. Ammoniti: Di Tacchio (S), Guth (P), Valdifiori (P). Angoli: 1-5. Recupero: 0′ pt

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

18 COMMENTI

  1. X i Gufi, tirapiedi ,giornalai,x quelli che ad inizio dell’ anno hanno contestato Castori e i calciatori ( scarsi retrocessi, scarti della Lazio)quelli del galleggiamento, del freno a mano e ordini dall’ alto…per quelli del direttivo..x i.e no alla multiproprietà…. X gli amanti del bel gioco…Pseudo opinionisti, avvocaticchi che facevano le battaglie sulla multiproprietà…per i blogger antisocieta’ ..per il brizzolato che doveva dare le chiavi della società a de luca…. Per quelli della diserzione che hanno abbandonato la squadra quando si lottava per mantenere la B!!!magnatv na cascett e limon!!!!VOI NON DOVETE FESTEGGIARE!!!!non dovete salire sul carro dei vincitori!!!! Baciate gli zebedei a lotito e Fabiani!!! Noi abbiamo un direttore che ci ha portato in serie AAAA!!!! Stasera e domani chiusi in casa!!!!!!

  2. Viverla da Roma è stata una sofferenza immensa per chi salernitano nel cuore e nell’anima può finalmente urlare: GRANDISSIMA SALERNITANA E GRAZIE PER LA GIOIA ENORME!

  3. Complimenti allo stafff tecnico ed ai giocatori che hanno dato tutto. Comunque andrà l’anno prossimo siete già nella storia.

  4. Meglio che a capodanno,e non si è fatto male nessuno,AfAmm…è serie A è FESTA!!!

  5. Sono nella storia e fossi al posto di Lotito mi leverei tanti sassolini dalle scarpe soprattutto nei confronti dei giornalisti salernitani saccenti e per quei pseudo tifosi che lo hanno insultato ,denigrato e vituperato per non dire peggio

  6. Finalmente è SERIE A!
    Tutto ciò grazie a Lotito e Mezzaroma che pur tra tante avversità ( vedi -pseudo- tifosi, giornalisti da strapazzo e gufi di prim’ordine…che ancora oggi si permettono di parlare contro la società e la multiproprietà) sono stati fedeli nei loro impegni portando la Salernitana dall’ inferno del calcio ( serie D) alla massimA serie!
    Grazie Lotito per quello che sei riuscito a fare: hai fatto un miracolo che nn si vedeva a Salerno da ben 23 anni e mi dispiace che purtroppo nn potrai essere più il proprietario della Salernitana!
    Eppure mi viene voglia di farti una precisa domanda ( sapendo già di farmi molte inimicizie): PERCHÉ’ NN VENDI LA LAZIO E RIMANI PROPRIETARIO DELLA SALERNITANA??????
    Salerno e i VERI TIFOSI della SALERNITANA TI AMANO e ben sanno che solo TU potresti fare più grande questa nostra squadra del cuore!
    GRAZIE LOTITO QUALUNQUE COSA FARAI DA OGGI IN POI!!! Rimarrai sempre nei ns cuori con tutti i protagonisti di questo a meravigliosa cavalcata in serie A.

  7. Siamo in serie A, speriamo che a commentare il prossimo campionato ci siano giornalisti di serie A,e non questi ragazzetti supponenti ,commentare Ronaldo,Mourihno,Ibra,Lukaku,ecc.per queste mezzecalzette e’ troppo,un consiglio tornate a commentare la serie D il vostro livello.Gli Amaturo,Vitale,Carella scrivevano per le grandi testate nazionali,voi al massimo potete scrivere per “Il Giornalino” ,cambiate mestiere datevi all’ippica.

  8. Ben detto, GODOOOO!
    Tutti bravi a salire sul carro dei vincitori!
    Molti di loro, due anni fa, abbandonarono la squadra che stava retrocedendo in Lega Pro, in nome dell’odio nei confronti di Lotito, il presidente più vincente dell’ ultracentenaria storia granata! (Lo dicono i numeri!).

  9. Per tutti gli Amici Granata che come me hanno sempre creduto in questa Società e nei programmi SERI e REALISTICI, rapportati alla realtà del Calcio di oggi e alla nostra amata Salerno, dico di non prendersela più di tanto con gli pseudo-tifosi che hanno sempre criticato, e ci metto anche una parte dei sedicenti ULTRAS, perchè altro non sono che una manica di persone con l’animo del pezzente (non il portafoglio, l’animo), ignoranti fino al midollo e che non hanno mai capito il vantaggio e i benefici che Lotito poteva trarre dal portare la Salernitana in Serie A. Lotito non è certo mai stato animato dalla passione, ma del resto non è salernitano, perchè avrebbe dovuto; lui ha semplicemente preso una squadra nel 2011, per una manciata di spiccioli (300mila Euro se non ricordo male), e in 10 anni esatti, attraverso un PROGRAMMA OCULATO, a tratti PARSIMONIOSO, ha portato la Salernitana in Serie A. Azzardiamo che la venda anche solo a 10 milioni di Euro (un numero a caso e sicuramente basso) vuol dire che avrà guadagnato più di 9 milioni di euro in 10 anni e parliamo di guadagno vero, visto che la Salernitana non ha debiti pregressi da saldare, essendo stata gestita da questa Società con oculatezza e competenza, l’esatto contrario rispetto ai presidenti degli ultimi 30 anni che come unica eredità ci hanno lasciato 2 fallimenti e la ripartenza dalle serie inferiori. Lotito è riuscito in una cosa che riesce a pochissimi: guadagnare dal Calcio, per cui ai gufi, pseudo-tifosi, a quelli limitatati mentalmente e ad alcuni giornalisti (non tutti per fortuna perchè ve ne sono comunque di competenti e professionali), a tutte queste persone dico che noi l’anno prossimo ci andiamo a vedere il campionato di Serie A, voi invece, se ancora andate blaterando stronxate del tipo “odio eterno al calcio moderno” e “via i romani da Salerno”, andatevi a vedere l’Olympic Salerno che, con tutto il rispetto per questa squadra, rappresenta una realtà locale e forse rappresenta al meglio la vostra provincialità.
    Forza SALERNITANA!

  10. Grazie Ragazzi!Grazie Castori e Bocchini!Grazie Lotito e Mezzaroma! Grazie a tutti! Finalmente è serie A!

  11. x Peto: che peccAto!! Proprio un peccAAAAAto!!
    x Giggino il complessato venditore di cazettini e tutti gli schiattamorti/frustrati/tirapiedi delle altre tifoserie di dentro e fuori la NOSTRA Provincia, infiltrati su quasto portale: 🍋🍋🍋🍋🍋👅👅👅gustateveli sani sani, fino alla fine e per tutta l’estate! 🤡🤡🤡
    SALERNO, AMORE ETERNO!! ❤️🇱🇻

  12. Bravo Frank84 hai centrato perfettamente il bersaglio: appoggio incondizionatamente quanto riferito!
    Confermo: grazie a Lotito e Mezzaroma: senza di loro staremmo ancora a parlare di serie D o al massimo di serie C!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.