De Luca serra i ranghi: “Vacciniamoci tutti altrimenti la ricreazione finisce”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
“Dobbiamo vaccinarci tutti”. Lo ribadisce il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. “C’è stato un rallentamento nella campagna di vaccinazione a causa della confusione creata del Governo” spiega De Luca, confermando che “da lunedì la Campania sarà zona bianca”. Ma avverte: “Se non ci vacciniamo tutti questa ricreazione che si sta vivendo rischia di essere interrotta  tra fine settembre e inizio ottobre”.

La confusione creata da Governo rallenta la campagna vaccinale

“La confusione determinata dal governo nazionale ha prodotto il rallentamento della campagna di vaccinazione. Un rallentamento dovuto alla confusione e all’incompetenza che viene da Roma”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della diretta Facebook del venerdì. Il ‘governatore’ torna sulla querelle dei giorni scorsi in merito al cosiddetto mix vaccinale.

“Quando la Campania ha fatto quella richiesta di chiarimento al ministero sulla somministrazione di vaccini diversi – ricorda – tutti hanno fatto finta di non capire, tutti hanno distinto le posizioni dalla Campania. Poi ho visto che nelle ultime ore tutti quanti stanno ponendo al ministero le stesse domande che abbiamo posto noi. La verità è che non abbiamo raggiunto l’immunità di gregge rispetto al vaccino, ma abbiamo raggiunto sicuramente l’immunità di gregge rispetto alla ragione, perché la quantità di pecoroni che abbiamo nel nostro Paese è sconvolgente”.

De Luca parla di una “bolla mediatica”, che impedisce di avanzare rilievi critici. “Quello che è avvenuto fino a una settimana fa per il commissario straordinario è semplicemente ridicolo – argomenta – eravamo a un passo dalla beatificazione, pur sapendo tutti quanti che quando si dice che abbiamo raggiunto 500mila dosi di vaccino, l’unico che non c’entra niente è il commissario straordinario, perché quello è tutto ed esclusivamente il lavoro delle Regioni”,

Anzi, aggiunge, “il ruolo del commissario a mio avviso continua a essere negativo. In Campania – spiega – le dosi di Pfizer arrivano nella giornata di mercoledì, fra le 14 e le 17, cioè noi cominciamo a perdere i primi tre giorni della settimana. Non credo che sia inevitabile”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. la ricreazione la fa fare ai figli suoi, non deve permettersi di parlare in questo modo al popolo. Lui non è neppure un medico e sta pure a sindacare sulle dosi di vaccino in senso contrario alle decisioni di EMA e AIFA. Quindi o stabiliamo che TUTTI possiamo dire la nostra, oppure stabiliamo che tutti stiamo a sentire EMA E AIFA. Invece da troppo tempo c’è questa dittatura nella quale se sei a favore dei vaccini sperimentali allora puoi parlare pure se sei analfabeta, mentre se sollevi dubbi devi tacere pure se sei un nobel per la medicina..
    La volete capire la truffa e la dittatura degli imbecilli in atto?

  2. Può serrare quello che vuole. tra morti e sperimentazioni varia la gente si allontana sempre di più dal vaccino. E fa bene.

  3. Questo vaccino è fine a se stesso…quindi il vaccinato sempre prende il virus e sempre lo trasmette…quindi basta con le scuse.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.