Piazza Cavour: Cammarota denuncia “Cantiere fermo e problemi igienici”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa

“Il cantiere di Piazza Cavour, per la realizzazione di box interrati, è fermo. Con esso non mancano disagi alla viabilità, al decoro, alla salubrità della zona, oltre ad un lungomare sventrato e lasciato così in brutta mostra. Una città spaccata in due, l’assessore all’urbanistica Domenico De Maio chiarisca con urgenza”.

Antonio Cammarota, presidente della commissione trasparenza del Comune di Salerno annuncia un approfondimento. “La vicenda arriva in commissione trasparenza, dopo che il caso era stato già affrontato, per accertare, ora quale siano i motivi dello stop, quali provvedimenti sono stati adottati, la nuova programmazione dell’intervento”.

In più, spiega Cammarota: “Dal cantiere abbandonato non mancano problemi legati a topi, sporcizia e tutto ciò che ne consegue e con problemi igienici preoccupanti, in una città già invasa da topi, zecche e blatte. Poi la viabilità, l’area circoscritta, oltre ad aver cancellato indispensabili posti auto ha inibito due traverse importanti sull’asse del lungomare cittadino, con conseguenti problemi alla viabilità”.

L’assessore chiarisca, spiegano Antonio Cammarota e Paolo De Marco, dirigente de “La Nostra Libertà”: “Si accertino le responsabilità sia di carattere tecnico ma anche politico. Chiediamo all’assessore De Maio di non perdere tempo, di mettere in sicurezza nell’immediato l’area e di fornire alla città tempi e modalità per il riavvio di quest’opera. Basta con la politica dell’approssimazione che altro non porta che disagi ai cittadini di Salerno. Così come chiediamo a Salerno Pulita e all’assessore Caramanno di intervenire sull’igiene urbana”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Sono tre anni che esiste quella situazione!!! Che cosa si aspetta a revocare ogni permesso, visto che, evidentemente, mancano i soldi per affrontare l’intervento che già fu vergognoso approvare. E si obblighi l’impresa, ammesso che esista ancora, a ripristinare l’alberatura che fu rimossa in mezz’ora!!!! Siamo stanchi di vivere in una città con cantieri che durano due vite, con imprese che improvvisano e che a Salerno stanno trovando, da trent’anni, terreno molto fertile per i loro affaracci con la complicità di sovrintendenza e comune!!!

  2. Certo che è curioso Cammarota si ricorda di Salerno solo prima delle elezioni è curioso ?

  3. Cammarò se pensi di vincere le elezioni evidenziando queste problematiche, ti sbagli. Devi giocare le stesse carte. Ai salernitani non interessa lo stato della città ma come campare nella vita (lavoro, spesa, assistenza, etc). I Deluchiani lo sanno e per questo giocano bene le loro carte. Le opere pubbliche e i lavori sono soltanto un cuscinetto di sicurezza in termini di voti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.