Vacanze, cosa cambia se una Regione torna in zona gialla: le regole

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’estate e le vacanze entrano nel vivo, ma in tutta Italia aumentano i contagi e peggiorano i parametri delle ospedalizzazioni. Secondo il decreto Covid del 23 luglio, il tasso di occupazione di terapie intensive e aree mediche sono fondamentali per decretare il cambio di colore

Se adesso tutta Italia è in zona bianca, ci sono diverse Regioni a rischio e che nelle prossime settimane potrebbero diventare gialle, con il ritorno delle restrizioni. Adesso la soglia per cambiare colore viene fissata al 10% per le terapie intensive e al 15% per le ospedalizzazioni in area medica

La Regione più a rischio è la Sardegna, che il 3 agosto ha toccato la soglia del 10% per il riempimento delle terapie intensive. Segue la Liguria con il 6%, il Lazio con il 5%. Poi ci sono la Sicilia e la Toscana con il 4%

Per tornare in zona gialla, però, bisogna superare entrambi gli indicatori, oltre ad avere un’incidenza dei contagi di 50 per 100mila abitanti. Per ora la Sardegna ha il 5% di posti occupati in area medica

La differenza tra zona bianca e zona gialla sta in poche restrizioni, ma fondamentali da rispettare, specialmente con l’inizio di agosto e milioni di italiani che viaggiano per la Penisola. Ecco come cambiano le regole

La maggior parte delle restrizioni della zona gialla sono decadute col tempo: tutte le attività sono state riaperte (tranne le discoteche) e il coprifuoco è stato eliminato il 21 giugno sul territorio nazionale

La regola più importante da rispettare in zona gialla è l’obbligo di mascherina, che torna sia al chiuso sia negli spazi aperti

In zona gialla non dovrà chiudere nessuna attività. Bar, pub e ristoranti potranno essere aperti anche a cena senza limiti di orarioMa ci sarà una soglia per quanto riguarda il numero di persone non conviventi sedute allo stesso tavolo

Adesso, in zona bianca, il limite è di sei persone al chiuso, mentre all’aperto le tavolate sono libere. Se si dovesse tornare in zona gialla, la soglia sarebbe di quattro persone, sia per i tavoli all’interno dei locali ma anche fuori

Questa restrizione andrebbe a regolare anche le feste e i ricevimenti di matrimonio, soggetti allo stesso limite di quattro persone per quanto riguarda il numero di persone al tavolo

Infine per quanto riguarda gli spostamenti in giallo, dal 16 giugno le visite a parenti e amici sono libere e senza restrizioni. Anche per gli spostamenti tra Regioni non ci saranno problemi e ci si potrà spostare in libertà, anche se si dovesse finire in zona gialla

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.