Zangrillo: “Basta campagna del terrore: dobbiamo pensare agli altri malati”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Alberto Zangrillo punta il dito contro la campagna del terrore sul Covid, portata avanti a suo dire dai media: “Trovo inutili e dannosi i bollettini quotidiani con i dati sui contagi – spiega in un’intervista rilasciata a Corsera – i cittadini non vanno spaventati”. Secondo il primario del San Raffaele dunque la campagna vaccinale sarebbe danneggiata proprio da una comunicazione errata e massificata del Covid.

E poi l’appello a ritornare a curarsi degli altri malati che sono stati dimenticati: “Serve una cabina di regia governativa che, nel rispetto dell’autonomia delle Regioni, fissi obiettivi e metta risorse per tornare a seguire chi sta davvero male“.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.