Chiazze di gasolio in mare sul litorale a Salerno, bagnanti infuriati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
25
Stampa

Sul litorale di Via Salvatore Allende a Salerno questa mattina alcuni bagnanti ci segnalano la presenza in mare di chiazze di gasolio probabilmente rilasciate da qualche imbarcazione. Non è la prima volta che verificano scarichi di benzina da parte di qualche natante indisciplinato. Le chiazze scure giungono fino a riva creando non pochi disagi e pericoli per l’incolumità dei bagnanti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

25 COMMENTI

  1. Votateli continuate a votare questi personaggi perché l’ acqua non sarà più blu ma Marrone o a scelta nera grigio scura fate voi

  2. … non solo ci sono svrrsamenti diretti nei torrenti, nei fiumi e non sono collegati ai depuratori, ma nessuno vigila su quello che accade nei vari porti e pirticcioli. Tutta questa situazione vergognosa… spero che vada all’attenzione della Magistratura super-partes per vedere finalmente i responsabili pagarla cara….

  3. Domanda. Le barche possono sostare appena fuori dal porto, dunque a poche decine dj metri dalla spiaggia, per ore intere?

  4. Abituate vi il vostro duce ha trasformato acque e correnti libere in acque stagnanti per regalare spiagge e mare ai privati (sempre quei pochi)..

    Ha permesso la costruzione del quarto porto in 4 km di litorale, che doveva ALMENO essere un porto isola con ponte di collegamento alla costa per non alterare troppo la formazione delle spiagge ed il circolo stagnante delle acque consententone il ricambio con tanto di bolevard e palazzo congressi sul lugomare a carico del costruttore come da plastico presentato alla stampa ed invece hanno fatto un economico iperredditivo porto per vip con la zona demaniale resorto e boulevard occupata pure da loro per parcheggio e rimessaggio barche a 4000/5000 €/m di barca e con in piu lido spiaggia annesso sul lato aperto, altra rendita.
    E ovvio che hanno chiuso le spiagge in una latrina stagnante con le lunghissime dighe foranee dei porti, con scarichi di barche e loro cessi e residui di lavorazione di rimessaggio barche e lavaggi barche e carene detersivi e sabbiatura carene e discrostatura e pulitura di carene ed rilasco di vernici ipertossiche delle carene autoleviganti che uccidono perfino alghe e incrostazioni animali (denti e cani e molluschi) per evitarne il formarsi sotto le carene e che si autopuliscono scioglendosi in aucqua nel tempo rendendola tossica.
    Non si può dire che i giudici il Tar o il provveditorato siano stati mai ostili al delukaschenko, ma se una attività amministrativa quale la sua merita una tale sfilza di prescrizioni e processi per i 30 anni della sua amministrazione, il minimo che si può dire è che se pure alla fine fra prescrizioni e leggi ad hoc per la impunità di politici e beluschisti corrotti corruttori e concussi, la riforma dei reati di concussione corruzione abuso d’ufficio e delle loro prescrizioni e delle prove necessarie e consentite, il minimo che si può dire che sesolo pochi di loro sono stati alla fine condannati, certamente la loro non è stata ne un amministrare trasparente ne certamente nell’interesse dei salernitani dato poi che alla fine hanno perfino bilancio in rosso patrimoni mobiliare immobbiliare regalato, suoli sottosuoli e demanio e spiaggie e colline e lungomari regalati con bilancio immobbiliare e mobiliare in passivo e bilancio finanziario in passivo e tari alle stelle.
    Non basta dire come in tutte le dittature il popolo mi vota ed io gli faccio quello che voglio. Ma il popolo lo sa cosa gli sta facendo delukaschenko quanto gente delukista fa questa disinformazione insieme ai giornalisti con la schiena a 90 gradi?

  5. Ha trasformato Salerno nel cesso dove i suoi amichetti stranieri vengono e depositano merca nei migliori posti senza pagare nulla ai salernitani, anzi a spesa delle tasse dei Salernitani, il Duce.

    Ha trasformato Salerno nel cesso dove i suoi amichetti stranieri vengono e depositano merca nei migliori posti senza pagare nulla ai salernitani, anzi a spesa delle tasse dei Salernitani, il Duce.

  6. Ma al orizzonte si vede il famoso porto Marina D arechi ………sempre se qualcuno non è cieco e sordo …

  7. Ma compete al Sindaco la vigilanza sulle attività marinare? Credo proprio di no.
    Quindi se non votiamo più per gli attuali amministratori non credo che possa cambiare qualcosa.

  8. Abbiamo un golfo bellissimo,un litorale splendito,però queste schifezze continuano ad esistere,possibile che nessuno viene preso mentre sversa queste schifezze e gli viene data una bella lezione così da esser presa come esempio per tutti gli altri mali intenzionati!!!

  9. De Luca fa fare tanti porti e voi lo votate e poi vi meravigliate se adesso fate i gargarismi in mare col gasolio! Salernitani popolo di De LUca!

  10. Votano De Luca, poi si lamentano se nelle acque fanno qualche gargarismo col petrolio!

  11. … vorrei ricordare ai più… che essere Sindaco di una Città equivale ad essere il 1° Cittadino e quindi il 1° ad essere investito di tutti i poteri per intervenire presso le autorità competenti e responsabili. Quindi, il Sindaco è investito di tutti i tipi di vigilanza, ma ovviamente deve notizia e far valere le sue pressioni su chi deve agire ed ha il potere esecutivo.
    … qui il sinteco torme… ‼️

  12. X Mario 22 Agosto 2021 at 14:55
    Competeva al sindaco governatore non fare lo scempio di 4 porti in 4 km.
    Chiudendo in una sacca il mare di Salerno dove da terra arrivano scarichi fiumi e torrenti, dal mare rifiuti di tutti i natanti E LAVORAZIONI E PULIZIE E SCARICHI DEI BAGNI DEI NATANTI E DETERSIVI LAVAGGIO BARCHE, E RESIDUI ANTIVEGETATIVE E SABBIATURA E PULIZIE CARENE LAVAGGI SERBATOI E SENTINE E CARTEGGIATURA CARENE E RILASCIO DI VELENI ANTI LIPPA INCROSTAZIONI E MOLLUSCHI DELLA VERNICE AUTOLEVIGANTE DISERBANTE DELLE CARENE, e quello che doveva essere un porto isola collegato con un ponte alla terra ferma, come da progetto mostrato al pubblico, con tanto di boulevard e palazzo congresso a carico del privato è stato fatto diventare un economico ma redditizio porto partente ed occupante la spiaggia e il demanio di tutti, con tanto di spiaggia privata annessa ed al posto di boulevard e palazzo congresso e ponte di collegamento altri spazi parcheggio e rimessaggio barche per ulteriori guadagni al privato . VIVA IL DUCE AIEAEIAIA!

  13. X Ma quando finiscono queste porcherie??? 22 Agosto 2021

    Avete fatto costruire questo scempio di porto che rende stagnanti le acque e che vi credete che questi si portano la merda ed i residui di lavorazione a casa o che vadano a fare una crociera di 40 miglie nautiche per rilasciare gli scarichi al largo o pulire la barca e la sentina ed gli scarichi delle cucine?
    È ovvio che si fanno un giretto fuori dal porto e rilasciano tutto a mare, e poi la pulizia della barca si fa all’ormeggio direttamente in porto è si sa l’acqua del mare inquinata mica resta in porto.

  14. Quando si parla del MARINA D’ARECHI vi rode il c**o. Tutta INVIDIA TREMENDA INVIDIA. In tanti anni non siete stati capaci di ristrutturare nessun PORTO, SPECIE DI PORTO TURISTICO E PORTICCIOLO. Di cosa volete parlare. Ogni volta che ci sono chiazze di SCHIFOSI materiali è colpa di altri.

  15. X Ma quando finiscono queste porcherie??? 22 Agosto 2021 X LAVATEVI LA BOCCA 22 Agosto 2021 at 22:06

    X Ma quando finiscono queste porcherie??? 22 Agosto 2021
    X LAVATEVI LA BOCCA 22 Agosto 2021 at 22:06

    Avete fatto costruire questo scempio di porto che rende stagnanti le acque e che vi credete che questi si portano la merda ed i residui di lavorazione a casa o che vadano a fare una crociera di 40 miglie nautiche per rilasciare gli scarichi al largo o pulire la barca e la sentina ed gli scarichi delle cucine?
    È ovvio che si fanno un giretto fuori dal porto e rilasciano tutto a mare, e poi la pulizia della barca si fa all’ormeggio direttamente in porto è si sa l’acqua del mare inquinata mica resta in porto.

    Io ci ho lavorato sulle barche da diporto una o due volte all’anno si mettono sui trespolo o invasatura sul porto , si carteggiano o sabbiano le parti a seconda se legno ferro alluminio o bronzo o resina, i residui velenosi di vernici ed antivegetative si disperdono a terra sul porto e poi la pioggia li porta a mare, lo stesso vale per vernici antivegetative ed appositi diluenti o per gli acidi per pulire gli acciai parti anodizzate ecc., ogni settimana almeno o ogni volta che il padrone vuole uscire, si lava tutta l’opera morta, la sentina e gli interni, usando detersivi solventi polveri candeggine che vanno direttamente a mare ed le acque nere di cucine e bagni appena fuori dal porto si scaricano a mare, insieme ai residui chimici dei bagni, appena si esce dal porto si mettono in moto le pompe di sentina è si pulisce e svuota la sentina con tanto di idrocarburi oli e appositi detersivi per la pulizia delle sentine per mezzo delle apposite pompe di svuotamento sentina, non è che per evitare di svuotare sentina è acque nere si sprecano tonnellate di nafta in più sforzando i motori o non entrando in regime di planata per decine di miglia fino a largo.

  16. Voi vi preoccupate di petrolio e merda ma il porto e le barche rilascano veleni inodori ed invisibbili a tonnellate.

    Voi vi preoccupate di petrolio e merda ma il porto e le barche rilascano veleni inodori ed invisibbili a tonnellate.

  17. I porti turistici sono Portofino, Amalfi, Palinuro, Masuccio salernitano, molo Manfred, Cetara e tutti i porti di questo tipo in genere gestiti da enti associazioni enti locali ecc. aperti al pubblico tutristico e cittadini.
    Questo è solo un porto privato aperto solo ai clienti che ci hanno i soldi per pagare.

  18. Voi vi preoccupate di petrolio e merda ma il porto e le barche rilasciano veleni inodori ed invisibili a tonnellate.

    Voi vi preoccupate di petrolio e merda ma il porto e le barche rilasciano veleni inodori ed invisibili a tonnellate.

  19. Non è un porto turistico, aperto ai turisti, è un porto privato di un privato per far guadagnare un privato, aperto solo ai clienti privati con i soldi.

    I porti turistici sono Portofino, Amalfi, Palinuro, Masuccio salernitano, molo Manfred, Cetara e tutti i porti di questo tipo in genere gestiti da enti associazioni enti locali ecc. aperti al pubblico tutristico e cittadini.
    Questo è solo un porto privato aperto solo ai clienti che ci hanno i soldi per pagare.

  20. DICE BENE LUI:

    Non è un porto turistico, aperto ai turisti, è un porto privato di un privato per far guadagnare un privato, aperto solo ai clienti privati con i soldi.

    I porti turistici sono Portofino, Amalfi, Palinuro, Masuccio salernitano, molo Manfred, Cetara e tutti i porti di questo tipo in genere gestiti da enti associazioni enti locali ecc. aperti al pubblico tutristico e cittadini.
    Questo è solo un porto privato aperto solo ai clienti che ci hanno i soldi per pagare.

  21. Su questo sito passa tutto tranne i post che scrivo veramente scomodi per i deluchisti.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.