Green pass, affitti e contributi Inps: tutte le date da segnare a settembre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Green pass, bonus, tasse e decreti: il calendario di settembre 2021 è ricco di scadenze da segnare, a partire da quelle che interessano a contribuenti e aziende. Si torna anche tra i banchi di scuola con nuove regole. Ecco cosa appuntarsi in agenda per non incorrere in multe o dimenticanze (soprattutto in caso di richiesta di agevolazioni)

SCUOLA. Molte scuole hanno già riaperto per gli esami di riparazione. Ma a partire dall’1 settembre, per accedere agli istituti, il personale deve possedere il green pass, derivante dalla vaccinazione, dalla guarigione da Covid-19 oppure da tampone effettuato nelle 48 ore precedenti. Il mancato rispetto del requisito è considerato assenza ingiustificata e a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso

Per il ritorno in classe di tutti gli studenti il Miur ha proposto il 13 settembre, ma in base all’autonomia concessa alla scuola molte regioni hanno adottato proprie date. I primi in aula saranno gli studenti dell’Alto Adige, per loro la campanella suona il 6 settembre. Il 14 settembre la Sardegna, il 15 Campania, Toscana, Liguria, Marche e Molise. In Sicilia e Friuli-Venezia Giulia si riprende a studiare il 16, mentre in Puglia e Calabria le vacanze continuano fino al 20

GREEN PASS E TRASPORTI. Dall’1 settembre green pass obbligatorio per alcuni mezzi di trasporto: già necessario per viaggiare in Europa, servirà ora per tutti i voli nazionali. Ma anche su tutti i trasporti di media-lunga percorrenza (navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, a esclusione di quelli impiegati per i collegamenti nello Stretto di Messina), treni Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità, autobus che facciano un percorso che collega più di 2 regioni con itinerari, orari, e prezzi prestabiliti e autobus a noleggio con conducente

FONDO PERDUTO ALTERNATIVO. Scade il 2 settembre la possibilità di presentare  l’istanza di riconoscimento del contributo a fondo perduto alternativo per le attività stagionali. Scade anche la possibilità di fare domanda per chiedere il Fondo alternativo destinato a imprese e professionisti che nel periodo 1 aprile 2020-31 marzo 2021 abbiano registrato una riduzione media mensile pari almeno al 30% del fatturato e dei corrispettivi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Per richiederlo basta collegarsi al sito dell’Agenzia delle entrate

ECOBONUS AUTO. Dalle ore 10 del 1° settembre è possibile accedere di nuovo sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it alla prenotazione del contributo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni di categoria M1. Il fondo automotive è stato rifinanziato infatti con ulteriori 400 milioni di euro dal decreto agosto. Introdotte due nuove fasce di emissioni (61-90 g/km e 91-110 g/km): in questo caso l’ecobonus potrà essere richiesto per i veicoli acquistati e immatricolati dal 15 agosto 2020

BONUS AFFITTO. Il 6 settembre è il termine ultimo per richiedere il bonus affitto. Il suo valore è pari al 50% della riduzione accordata e fino a un massimo di 1.200 euro ed è riconosciuto ai proprietari degli immobili a uso abitativo in comuni ad alta densità abitativa. Per richiederlo basta seguire la procedura sul sito dell’Agenzia delle entrate

FONDO PERDUTO A CONGUAGLIO. Entro il  10 settembre, invece, andrà inviata la dichiarazione dei redditi per il fondo perduto a conguaglio

PARTITE IVA. Entro il 10 settembre i titolari di partita Iva intenzionati ad accedere alla misura perequativa devono inviare la dichiarazione dei redditi. La data di scadenza dell’invio, in questo caso, viene dunque anticipata di oltre due mesi e mezzo rispetto al termine ordinario del 30 novembre 2021

SOGGETTI ISA. Il 15 settembre 2021 è la data ultima per il versamento di saldo e acconto delle imposte sui redditi per i soggetti ISA (Indici sintetici di affidabilità fiscale). La proroga a tale data, senza maggiorazioni, vale anche per soggetti titolari di partita Iva che esercitano attività economiche per le quali si applicano gli ISA compresi i soggetti esclusi, quali ad esempio i forfettari, e i soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese

LIPE (Liquidazioni periodiche IVA). Il 16 settembre scade l’invio della comunicazione delle liquidazioni Iva trimestrali relativa ai dati delle operazioni effettuate ad aprile, maggio e giugno. Le informazioni da trasmettere sono le seguenti: identificativi del soggetto a cui si riferisce la comunicazione, operazioni di liquidazione Iva effettuate nel trimestre di riferimento e dati dell’eventuale dichiarante. Il modulo per la compilazione è scaricabile sul sito dell’Agenzia delle Entrate

VERSAMENTO IVA. Sempre il 16 settembre scade il versamento Iva del mese di competenza agosto 2021 per i contribuenti che liquidano l’Iva mensilmente. Il versamento deve essere eseguito tramite modello F24 indicando il codice tributo 6008 nella sezione erario

VERSAMENTO IRPEF. Scade il 16 settembre il versamento IRPEF delle ritenute alla fonte operate dai sostituti d’imposta su redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese di agosto (comprese addizionali comunali e regionali) e redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente, provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza sempre corrisposte nel mese precedente. Il codice tributo da utilizzare nel versamento è 1040 e il periodo di competenza 08/2021

CONTRIBUTI FONDO CCNL LOGISTICA. Entro il 20 settembre si paga il versamento contributi Fondo CCNL Logistica (FASC). Sono interessate le aziende del settore che applicano i CCNL Logistica Trasporto Merci e Spedizioni, o il CCNL per il personale dipendente dalle Agenzie Marittime Raccomandatarie Agenzie Aeree e Mediatori Marittimi e che sono iscritte ai fini contributivi e previdenziali presso l’INPS nel settore Commercio / Terziario

ELENCHI RIEPILOGATIVI (INTRASTAT). Tali elenchi dovranno essere inviati entro e non oltre lunedì 27 settembre 2021. A chi spetta? Ai soggetti titolari di partita Iva che ad agosto hanno effettuato operazioni di cessione di beni o prestazioni di servizi verso soggetti Ue. L’invio avviene solo in via telematica all’Agenzia delle Dogane mediante il Servizio Telematico Doganale E.D.I. o all’Agenzia delle Entrate

730. La dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati si chiude il 30 settembre. Il 730 va presentato all’Agenzia delle Entrate, al Caf, tramite professionista abilitato o sostituto di imposta

BOLLO SULLE FATTURE ELETTRONICHE. Dovrà essere effettuato sempre entro il 30 settembre il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche del secondo trimestre

ESONERO DEI CONTRIBUTI INPS. La domanda deve essere inoltrata entro il 30 settembre. L’esonero è riconosciuto ai lavoratori autonomi e ai professionisti, anche iscritti a Casse di previdenza di categoria, con riduzione di fatturato o corrispettivi nel 2020 pari almeno al 33% rispetto al 2019 e a patto di non superare 50.000 euro di reddito per il 2019. L’accesso all’esonero contributivo è riconosciuto ai lavoratori autonomi e professionisti non titolari di contratto di lavoro subordinato e pensione diretta (ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità)

ASSEGNO FIGLI MINORI. Va richiesto entro il 30 settembre. L’assegno spetta a chi ha figli minori a carico e non beneficia degli assegni al nucleo familiare. Il contributo è su base Isee

PACE FISCALE. Può essere richiesta entro il 30 settembre 2021. La pace fiscale consente la regolarizzazione delle pendenze tributarie con l’Agenzia delle Entrate Riscossione (AeR, ex Equitalia) e delle multe dovute a vario titolo, estendendosi anche ad accertamenti fiscali in corso o liti potenziali. Nella stessa data andranno versate le rate di rottamazione ter e saldo e stralcio delle cartelle dovute in via ordinaria entro il 31 luglio 2020 e congelate per via della pandemia. Ci sono 5 giorni di tolleranza per il versamento

FATTURE ELETTRONICHE. Entro il 30 settembre, a meno che venga prorogata la scadenza, si dovrà aderire al servizio di conservazione delle fatture elettroniche dell’Agenzia delle Entrate

ROTTAMAZIONE TER E SALDO E STRALCIO. Sempre l’ultimo giorno di settembre è la data ultima per pagare le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio in scadenza nell’anno 2020/2021 con data 31 luglio 2020

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.