Bocce Paralimpiche: titolo italiano per due ragazzi di Nocera Superiore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

È stato un weekend entusiasmante per Ciro Barone (classe 2002) e Carmine Iannone (classe 2003), protagonisti di uno straordinario percorso ai Campionati Italiani di Bocce Paralimpiche DIR (Disabilità Intellettivo Relazionale), che si sono svolti, tra sabato 25 e domenica 26 settembre, a Roma, presso il Centro Tecnico della Federazione Italiana Bocce.

I due atleti di Nocera Superiore, entrambi tesserati dell’ASD dei Cacciatori, infatti, sotto la sapiente guida del tecnico Marcello Santoriello, hanno conquistato il titolo italiano a Coppia Livello “B”, superando nella sfida decisiva i marchigiani Marco Facchino e Giorgio Morresi dell’Anthropos. I giovani campani si sono inoltre fronteggiati nella finalissima Individuale Livello “B”. A laurearsi Campione Italiano al termine dell’emozionante derby è stato Carmine Iannone, che si è imposto con il punteggio di 10-1.

“I ragazzi sin dalle prime partite si sono dimostrati all’altezza della competizione, a cui partecipavano per la prima volta – ha dichiarato l’istruttore della Scuola Bocce Campania, Marcello Santoriello. – Gli eccellenti risultati rappresentano una grande soddisfazione, oltre che per loro, anche per noi dell’ASD dei Cacciatori, che li seguiamo da quando hanno iniziato il loro percorso nel 2016. Entrambi – ha concluso Santoriello – possono ancora migliorare tanto: Iannone è bravo sia a giocare a punto che a bocciare, ma deve imparare a comprendere meglio le fasi del gioco. Barone, invece, deve crescere nella gestione della sua emotività”.

I Campionati Italiani di Bocce Paralimpiche DIR, primo evento stagionale dell’attività paralimpica della FIB, hanno messo complessivamente in palio otto titoli italiani: Individuale e Coppia di quattro Livelli con cui si sono classificati gli atleti partecipanti, ovvero A, B, C e C21.

L’eccellente risultato conseguito da Carmine Iannone e Ciro Barone è motivo di grande orgoglio per la Federbocce Campania che, sotto la guida del presidente Antonio Barbato e, con il coordinamento della responsabile dell’attività Paralimpica, Emma Saraiello, e del tutor regionale, Doriana Rescigno, da anni è al lavoro per massimizzare l’accessibilità e l’immenso potenziale di inclusione sociale dello sport delle bocce.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.