Ciarambino: “Tetti di spesa esauriti, cittadini di nuovo senza assistenza fino alla fine dell’anno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa

“Anche quest’anno, puntualmente con due mesi di anticipo, in Campania andranno esauriti i tetti di spesa per le prestazioni sanitarie erogate dalle strutture convenzionate. Una situazione a cui, come Movimento 5 Stelle, avevamo già posto rimedio nel luglio scorso, grazie all’approvazione all’unanimità di una mozione a mia firma, tenuto conto che molte prestazioni erano state interrotte già a partire dal mese di maggio.

Avevamo infatti ottenuto che la Regione Campania riconfigurasse i tetti di spesa, per rimediare all’ennesimo blocco dell’assistenza.

E, a seguito dell’approvazione della mia proposta, erano stati resi disponibili per la Campania circa 80 milioni di euro da impiegare sia nelle strutture pubbliche che in quelle private. Eppure, dopo soli due mesi, siamo di nuovo al punto di partenza. Il budget integrativo per i centri convenzionati è di nuovo prossimo ad esaurirsi e i cittadini resteranno privi di assistenza fino alla fine dell’anno”. Lo denuncia la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania e capogruppo regionale M5S Valeria Ciarambino, che sulla questione ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale della Campania.

“A ciò si aggiunga una situazione altrettanto grave che riguarda l’ambito riabilitativo, con l’interruzione delle cure per disabili gravi in età evolutiva, bimbi neurolesi o autistici, per i quali i risultati delle cure effettuate nei centri convenzionati rischiano di essere vanificati dall’improvvisa interruzione di terapie, che necessitano assolutamente di continuità. E ancora una volta ci chiediamo come sia possibile che un centro che prende in cura un bimbo disabile, magari dopo anni di attesa, esaurisca il tetto di spesa che era stato autorizzato e contabilizzato per l’intero percorso di terapia.

Eppure la Regione, anziché potenziare l’offerta tra pubblico e privato, si appresta oggi ad aumentare il costo unitario delle tariffe, erogando cospicui fondi ai monopolisti della riabilitazione in Campania. Denaro di cui purtroppo gioveranno né i pazienti né i dipendenti, ma unicamente gli imprenditori privati.

Noi chiediamo, invece, che le risorse siano investite nel potenziamento dell’offerta pubblica, così che alcuni settori, a partire dalla riabilitazione, non siano più esclusivo appannaggio del privato. E affinché la sanità pubblica, con l’integrazione del privato, sia in grado di garantire l’assistenza sanitaria per l’intero anno. Una battaglia che continueremo a portare avanti finché ai cittadini della Campania non sarà garantito il diritto alla salute e a un’adeguata assistenza”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. ma da che pulpito viene la predica…una persona che è scesa a patti con De Luca pure di salvare la poltrona e parla pure. Assoggettata al grande maestro di fritture

  2. “Il budget integrativo per i centri convenzionati è di nuovo prossimo ad esaurirsi e i cittadini resteranno privi di assistenza fino alla fine dell’anno”
    Volevo ricordare alla Ciarambino che già da qualche giorno nei centri convenzionati le prestazioni sono tutte a pagamento. Mi sa che è arrivata seconda…
    #mafatemiilpiacere

  3. Ciarambino, ma come si permette?
    In Campania abbiamo una Sanità ecccceeeeeeezzzzzzionale, vengono addirittura dal Nord a curarsi in Campania…..
    Funziona tutto alla perfezione e siamo sempre primi in Italia, in tutto e per tutto……
    Lo dice sempre Papino, il Grande Bluff,…….
    Come si fa a non credergli?

  4. De Luca prende in giro , i polli lo votano . A Salerno avete dato aggio a quest essere di capire che conta ancora . La colpa è vostra e adesso mangiatevi le solite sfogliate

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.