Mortale a Positano, eseguito esame esterno su salma Fernanda

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
E’ in corso di svolgimento, al Tribunale di Salerno, l’udienza di convalida degli arresti dell’autista che giovedì scorso, sulla Statale 163 Amalfitana, ha investito la giovane Fernanda Marino, che viaggiava sul suo scooter in direzione opposta, provocandone la morte.

Il 28enne di Pompei, che prestava servizio per una ditta positanese di trasporto passeggeri, era transitato col rosso nel punto in cui, tra Tordigliano e Positano, la circolazione stradale era regolata da impianti semaforici a sensi di marcia alternati.

Indagato per il reato di omicidio stradale, dopo il fermo e gli interrogatori, era risultato positivo al drug test.

Intanto ieri, presso l’obitorio dell’ospedale Ruggi di Salerno è stato eseguito l’esame esterno della salma della giovane Fernanda in seguito ai gravi traumi alla testa e al torace conseguenti l’impatto.

Il medico legale, Marisanta Colucci, ha deciso di sottoporla a una tac total body.

Il Pubblico ministero titolare dell’inchiesta, il sostituto procuratore Claudia D’Alitto, potrebbe disporre la restituzione della salma di Fernanda ai familiari per la celebrazione dei funerali.

Da ieri controlli a tappeto sono scattati su tutto il territorio della Costiera Amalfitana per scovare eventuali anomalie nella gestione dei servizi di noleggio con conducente.

Il Vescovado

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ropp arrubat San Pietro mtett e Port e fierr(riferito ai controlli scattati questa mattina) i controlli vanno fatti tutto l’anno, il mondo ncc è una macelleria, concorrenza spietata, autisti non esperti, tutto per accaparrarsi servizi di stranieri con la complicità di albergatori in primis, tutto a discapito di ditte serie che operano in onestà e sicurezza, fate i controlli a luglio e Agosto vedete che ne esce quante irregolarità troverete,poi se risultasse vero la positività alla cannabis e allora non ci sarebbero più parole, già l’essere passato col rosso e indice di deficienza totale tanto più se fatto da un autista di professione e intanto una figlia non ritornerà più dai suoi cari per colpe Altrui R. I. P

  2. Questa morte lascia sgomenti ma, su quella strada, piena di semafori e utilizzata come pista per motociclisti provenienti da tutta la campania, se non si risolve questa situazione, ne capiteranno ancora altri.
    La responsabilità va alle istituzioni che, dietro il paravento del patrimonio Unesco e del vincolo paesaggistico, lasciano che le cose degerino

  3. questo criminale sbattetelo in galera e buttate le chiavi, con grande pubblicità…e se fossi il padre della ragazza lo aspetterei all’uscita di galera

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.