Covid, processo per epidemia colposa, paziente 1: “Contento dell’archiviazione”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si dice “contento” Mattia Maestri dell’archiviazione resa nota oggi relativamente all’inchiesta aperta per epidemia colposa in cui è stato indagato, per un anno e mezzo, dopo essere stato identificato come il “paziente 1” di coronavirus in Italia, dopo essere stato ritenuto inizialmente reticente riguardo ai contatti avuti prima di stare male. “L’indagine era nata – spiega il procuratore di Lodi Domenico Chiaro – con l’intento di ricostruire la dinamica del contagio con la volontà anche di andare a arginare la diffusione del virus. Poi, comunque, si è visto che il Sars-coV2 era già ampiamente diffuso e da tempo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.