Scafati: presentazione del Comitato per la promozione del Polverificio Borbonico

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

In mattinata a Palazzo Meyer di Scafati sono stati presentati alla stampa i componenti del Comitato per la salvaguardia, la conservazione, la promozione, la fruizione e la valorizzazione del Polverificio Borbonico, nominati con decreto sindacale n. 49 del 21.10.2021. Presenti il Sindaco Cristoforo Salvati, l’Assessore alla Cultura Alfonso Di Massa ed altri rappresentanti dell’Amministrazione comunale.

Di seguito le schede di presentazione dei componenti del Comitato consegnate questa mattina ai giornalisti presenti:

  • ESPEDITO DE MARINO  (Presidente)

Chitarrista e cantautore, pluripremiato in Italia, Portogallo, Tunisia, Inghilterra, Spagna, Albania, Romania, Polonia, Germania, Australia, Svizzera, Venezuela, Israele, Guatemala. Ospite di importanti trasmissioni televisive quali “Domenica In”, “Maurizio Costanzo show”, “Tappeto volante”, “La vita in diretta”, “Festa italiana”, “Uno Mattina”, “Mezzanotte e dintorni”, “Napoli prima e dopo” e “Ciao Wechend”.

Ha collaborato per ben 16 anni con il cantautore Roberto Murolo (dal 1987 al 2003). Vanta altre collaborazioni con Nunzio Gallo, Aurelio Fierro, Giacomo Rondinella, Mario Merola, Teddy Reno, Fausto Cigliano, Bruno Venturini, Mario Maglione, Katia Ricciarelli. Ha duettato con Anita Ekberg, Mistlav Rostropovich, Tullio De Piscopo, Tony Esposito, Katia Ricciarelli, Cecilia Gasdia, Wess, Carlo e Aldo Giuffre’, Enzo Cannavale, Gigi Sabani, Riccardo Fogli, Carlo Croccolo, Ugo Pagliai, Paola Gasman, Eugenio Bennato, Mario Scarpetta, Mariella Nava.

Nel 1999 ha fondato con Roberto Murolo la “Scuola della Canzone Napoletana”. Ha tenuto circa 2000 concerti in 15 nazioni del mondo in rassegne con Lucio Dalla, i Pooh, Sergio Bruni, Carla Fracci, Lenny Kravitz, Eros Ramazzotti, Donatella Versace, Massimo Ranieri, Luca Barbarossa, Peppe Barra, Peppino Di Capri, Silvan, Valeria Fabrizi, Nini Garsia, Marisa Laurito, Lino Banfi, Enzo Cerusico, Ivana Spagna, Enzo Gragnaniello, Gatto Panceri.

Nel 2018 ha aperto il Concerto di TOQUINHO presso i giardini del King’s di Palinuro. Presentato da Valerio Merola, Endy Luotto, Maria Giovanna Elmi, Toto Cutugno, Alba Parietti, Gigi Marzullo, Giancarlo Magalli, Luciano Rispoli, Maurizio Costanzo, Sebastiano Somma, Adriana Volpe, Elisabetta Gardini, Alessandra Canale, Caterina Balivo, Andrea Giordana, ha inciso dischi e ha scritto libri, composizioni e manuali didattici.

È stato ricevuto da tre Pontefici, Giovanni Paolo II°, Benedetto XVI° e Papa Francesco. Dal 2003 al 2013 è stato amministratore del Comune di Scafati, prima Consigliere Comunale poi Assessore. Ha ricoperto altre cariche istituzionali presso la Regione Campania e il
MIUR a Roma. E’ Docente di ruolo di Chitarra Classica presso il Liceo Musicale e
Coreutico Statale “Alfano I°” di Salerno.

  • CIRO SALVATORE NAPPO  (Componente)

Ha conseguito la laurea in Lettere Classiche a indirizzo archeologico nel 1981 all’Università Federico II di Napoli. Successivamente ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Archeologia Classica di Napoli e ha conseguito un master di perfezionamento in Conservazione integrata dei Beni Culturali.

È stato archeologo per il Progetto Neapolis per l’informatizzazione delle pitture e dei mosaici di Pompei a cura della IBM e della Fiat Engineering. Dal 1985 a tutto il 2000 è stato archeologo responsabile di attività di scavo e restauro nelle regiones I e II di Pompei,
nell’ambito dei progetti FIO 83, FIO 89, Lex 64, Lex 449. Ha diretto gli scavi nelle insulae 14, 16, 21 e 22 della regio I e dell’Insula 20 della regio II.

A Stabiae si è occupato dello scavo del quartiere interno della Villa di Arianna e nel suburbio pompeiano nel 2000-2001, ha diretto lo scavo dell’Hospitium dei Sulpicii a Murecine, curando successivamente il restauro delle pareti affrescate. Ha seguito nel
1985 lo scavo nel cortile di Palazzo Corigliano a Napoli ed il primo saggio estensivo nel centro sannitico di Aequum Tuticum ad Ariano Irpino nel 1989-90. Dal 1980 al 1986 ha preso parte a 4 missioni archeologiche per l’esplorazione di Castel del Monte a Montella.

Ha curato vari allestimenti di mostre tra le quali a Pompei “Sotto i lapilli” con la British School at Rome. In collaborazione con il Dipartimento di Matematica e Informatica di Salerno ha contribuito alla ricostruzione multimediale del sito di Murecine e all’allestimento
della mostra permanente dell’informatica nell’archeologia presso la Fondazione Alario di Velia. Dal 2003 al 2011 è stato consulente del Comune di Poggiomarino per le problematiche archeologiche legate allo scavo preistorico di Località Longola e della villa romana di Via Fontanelle.

Ha fatto parte dell’equipe dell’Istituto di Archeologia per lo scavo della villa del Naniglio a Gioiosa Ionica (RC) ed è stato responsabile di scavi d’emergenza a Tarquinia, Lagaccione (Bolsena) e Cerveteri. Dal 2016 è presidente di LACELAB (Laboratory of Architecture and Civil Engineering), un’associazione di professionisti che si occupa della conservazione e valorizzazione del territorio culturale.

Al suo attivo ha  oltre 60 pubblicazioni scientifiche in ambito archeologico, tra le quali le monografie Pompei, guida alla città sepolta, Mitis Sarni opes, L’hospitium dei Sulpici a Murecine, Poggiomarino Archeologia ambiente e società per uno sviluppo sostenibile. Collabora per temi di ricerca con università italiane e istituti stranieri e ha partecipato come relatore a numerosi convegni e seminari.

  • LOREDANA PRETE (Componente)

Esperta ed appassionata di arte, in tutte le sue forme, ha conseguito una laurea triennale in Beni Culturali e successivamente una laurea magistrale in Storia e critica d’arte presso l’università di Salerno. E’ un insegnante del Quarto Circolo di didattico di Scafati.

E’ stata tirocinante presso l’ufficio cultura del Comune di Pompei. Ha conseguito due master sulla “Formazione metodologica e didattica per l’insegnamento”. Ha partecipato al progetto le “Lune di Pompei”, un progetto che prevedeva visite guidate notturne nel sito archeologico
della città.

ANNA LA SALA (Componente)

Ha conseguito il diploma Isef presso l’Isef di Napoli nel 1992 prima del trasferimento a Bologna dove ha conseguito la specializzazione all’insegnamento di educazione fisica presso l’Alma Mater studiorum. Ritornata a Scafati nel 2010, ha conseguito la specializzazione sul
sostegno presso l’università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli. E’ docente di scienze motorie presso l’istituto comprensivi “Samuele Falco” di Scafati.

E’ stata referente di diversi progetti sportivi nell’ambito scolastico. E’ stata, inoltre, referente dell’area inclusione, coordinatrice ed organizzatrice di vari laboratori scolastici
nell’ottica dell’inclusione. Ha partecipato ad attività di volontariato sul territorio scafatese (Laboratorio vetrai, pulizia pista ciclabile).

E’ stata co-organizzatrice di vari eventi tra cui mostre fotografiche ed eventi di beneficenza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.