Agropoli: palazzo Sanfelice tornerà al suo antico splendore

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Il palazzo Sanfelice, che domina la piazza d’armi del castello angioino aragonese, riacquisterà il suo antico fascino. L’amministrazione comunale di Agropoli, guidata dal sindaco Adamo Coppola, ha infatti completato l’iter progettuale per i lavori di restauro dell’edificio, risalente al ‘700. L’azione del tempo lo aveva ridotto in un rudere.

Negli anni scorsi soltanto alcune sale sono state riqualificate, grazie all’intervento del Comune e ad un finanziamento della regione Campania. Ma il progetto approvato dalla giunta comunale consentirà di agire sull’intera struttura, rendendo fruibili una serie di locali che ben si prestano ad accogliere eventi, manifestazioni, convegni e cerimonie da vivere in una location da favola.

Con il restauro del palazzo baronale si completeranno i lavori di riqualificazione dell’antico maniero, iniziati negli anni scorsi quando il castello fu prima acquisito al patrimonio comunale e poi sottoposto ad interventi di recupero e risanamento, con il rifacimento della piazza d’armi e di alcune sale.

Il progetto esecutivo, e già cantierabile, ha ottenuto tutti i pareri necessari. La spesa per i lavori sarà di circa 4,5 milioni di euro, fondi che l’Ente ha intenzione di attingere da finanziamenti di enti sovra-comunali.

«Quando fu acquistato il castello, il sogno era quello di poterlo restituire alla comunità e di renderlo interamente fruibile. Con l’approvazione del progetto di recupero del palazzo baronale ci avviciniamo a questo traguardo. Finalmente torneremo a rendere splendido un simbolo della nostra città, come sarà stato in passato», ha detto il sindaco Adamo Coppola.

«Il castello ha enormi potenzialità – ha aggiunto il primo cittadino – lo abbiamo riscontrato nel numero di visitatori che registra ogni anno e di eventi e cerimonie che vengono organizzate. Ma si può fare molto di più. Con il recupero del palazzo Sanfelice avremo a disposizione ulteriori spazi, rendendolo il luogo ideale per eventi, cerimonie,  convegni nazionali ed internazionali ma anche per mostre ed esposizioni».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.