Concessioni spiagge: “Sentenza troppo dura”. Continua la lotta di SIB-Confcommercio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
I balneari italiani non si arrendono. Davanti alla pronuncia del Consiglio di Stato che ha cancellato l’estensione delle concessioni al 2033 e imposto di riassegnarle tramite gara entro due anni, l’associazione di categoria Sib-Confcommercio annuncia l’intenzione di ricorrere alla Corte europea dei diritti dell’uomo per far valere il proprio diritto alla proprietà privata.

“Ci difenderemo alla Corte europea dei diritti umani” – così, il presidente del Sindacato italiano balneari, Antonio Capacchione, annuncia le reazioni all’eclatante sentenza che ha annullato la proroga. Il Sib, dal canto suo, sarà al fianco della politica seria e operativa, nel continuare a portare avanti le proprie tesi.

“L’incontro di ieri sera con l’On. Piero De Luca ci ha dato la possibilità di discutere e sviscerare su quali possano essere i risvolti di una tale sentenza sul futuro della balneazione attrezzata a Salerno e, ancor di più, in Italia” – arriva forte il commento di Alfonso Amoroso, presidente provinciale Sib-Confcommercio, che aggiunge:

“Ci siamo lasciati con l’impegno di rivederci a Roma, per cominciare a lavorare, questa volta seriamente, alla risoluzione della problematica, con il fine unico di riuscire a garantire attraverso le gare e, quindi, il rispetto delle norme Europee, un futuro tranquillo ai concessionari balneari italiani”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Per me possono avere in concessioni le stesse spiagge a patto che corrispondano allo Stato il giusto canone; inoltre tutte le concessioni non possono essere recintate e devono lasciare almeno 2 metri di spiaggia libera a partire dall’alta marea(in pratica ombrelloni e sdraio nel retro).

  2. Si alle gare per le concessioni.
    Questi pensano che le spiagge sono proprietà privata. Evasione fiscale a palla e canoni irrisori.

  3. Non fate pena a nessuno!
    Lavorate 90 giorni l’anno e ne campate 365, in violazione di ogni norma e del buon senso!
    Ben venga la libera concorrenza!

  4. VI DOVETE MORIRE DI FAME….AVETE ANCHE IL CORAGGIO DI PROTESTARE….SI ALLE GARE E CANONI GIUSTI DI CONCESSIONE…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.