Qualità della vita in Italia, Salerno recupera posizione, crollano Benevento e Napoli

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
La città italiana in cui si vive meglio è Parma, al primo posto del 23esimo rapporto sulla qualità della vita in Italia stilato da ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni. L’anno scorso era in 40esima posizione. Bene le metropoli, male il Sud Italia: il report

IL RAPPORTO – Gli indicatori di benessere su cui si basa la ricerca sono nove: affari e lavoro, ambiente, disagio sociale e personale, istruzione-formazione e capitale umano, popolazione, reddito e ricchezza, sicurezza, sistema salute e tempo libero

LE METROPOLI AI PRIMI POSTI – Sono soprattutto i grandi centri urbani del Nord e in parte del Centro Italia a occupare i primi posti della classifica. Le metropoli, più penalizzate rispetto ai piccoli centri all’inizio della pandemia da coronavirus, hanno infatti dimostrato più resilienza nella ripresa rispetto alle città di piccole dimensioni

Inoltre, sottolinea ItaliaOggi, rispetto alle precedenti edizioni del rapporto si è andati a far pesare di meno il criterio della popolazione (in cui rientrano le classifiche di densità demografica, i morti in percentuali, immigrati ed emigranti, nati vivi in percentuale e numero medio dei componenti delle famiglie) rispetto ad altri indicatori, come lavoro, ambiente, sicurezza, salute e tempo libero

I PRIMI POSTI – Salgono in classifica anche Torino (in foto), Milano, FirenzeTrieste e Bologna. Questi i primi posti: Parma, Trento, Bolzano, Bologna, Milano, Firenze e Trieste

Delle 27 prime posizioni, cinque città sono piemontesi (Torino, Novara, Vercelli, Biella e Cuneo), cinque lombarde (Milano, Monza e della Brianza, Lecco, Cremona e Bergamo), una ligure (Genova). Ci sono poi Trento e Bolzano, tre città venete (Belluno, Verona e Padova), tutto il Friuli-Venezia Giulia a eccezione di Gorizia, tutta l’Emilia Romagna tranne Forlì-Cesena e Rimini, e Firenze

Le uniche due grandi città che perdono posizioni sono Roma, che passa dal 50esimo al 54esimo posto, e Napolipenultima, davanti solo a Crotone. In fondo alla classifica anche Foggia, Siracusa e Taranto

Altri centri urbani che scendono nella lista sono Nuoro, Como, L’Aquila, Udine, Benevento e Varese

CENTRO E SUD ITALIA – Quello che non cambia dallo scorso report è la distanza tra le città settentrionali e quelle centrali o meridionali. Solo Perugia (in foto), Macerata, Ancona, Terni, Ascoli Piceno, Fermo e Grosseto si trovano nella prima metà della classifica

Al contrario, sono solo dieci i centri urbani del Nord tra le ultime posizioni: Como, Alessandria, Asti, Imperia, La Spezia, Pistoia, Prato, Rimini, Rovigo e Vercelli

L’ANDAMENTO COMPLESSIVO – In totale, sono 63 province su 107 quelle in cui, nel 2021, la qualità della vita risulta buona o almeno accettabile

LE PROVINCE CAMPANE.

76esimo posizione per Avellino che perde 6 posti rispetto al 2000 quando era 70esimo
77esimo Salerno che recupera 6 posti rispetto al 2000 (83esimo)
79esimo posto Benevento nel 2000 era 33esima
94esimo posto per Caserta era 93esima nel 2000
Napoli penultima al 106esimo posto rispetto alla 103esima posizione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. Francamente sono stato tempo in alcune di quelle città “top” ma non le cambierei con Salerno.

  2. Ma che salto di qualità , siamo passati dalla colonna fecale al gomito della tazza del cesso.
    Da magnifica cloaca a meravigliosa megafogna europea Ahuahuahuahu

  3. Qui mancano tutti i servizi, sanità, trasporti, scuole, sicurezza, qui sta bene solo chi ha i soldi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.