Bar, ristorante, stadio e palestra: le possibili restrizioni per non vaccinati

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa

Governo e Regioni valutano divieti e restrizioni per non vaccinati per evitare le chiusure legate al passaggio in zona Gialla, Arancione e Rossa. La proposta divide la maggioranza e anche i presidenti delle Regioni non sono compatti. Ma tecnicamente come potrebbe essere varata questa stretta? Introdurre restrizioni per i non vaccinati avrebbe evidenti problemi costituzionali.

In Italia la vaccinazione non è obbligatoria, quindi non è possibile – o almeno sarebbe molto complicato – intervenire sulle libertà personali in base ad una scelta libera, quella di sottoporsi o meno alla vaccinazione contro il Covid. Se la vaccinazione fosse obbligatoria il discorso sarebbe differente, ma così non è.

Da qui nasce l’idea del Green Pass 2G. Si tratta del modello tedesco che prevede che la certificazione verde venga rilasciata solo in seguito alla vaccinazione o in seguito alla guarigione dal Covid. In altre parole, niente Green Pass con il tampone.

Le restrizioni per i non vaccinati

Se passasse la linea del super Green Pass, che secondo il ministro Brunetta potrebbe entrare in vigore già a dicembre, i non vaccinati non potrebbero andare allo stadio, non potrebbero andare al cinema o in palestra, non potrebbero andare a ristorante nel caso in cui volessero mangiare al chiuso.

Di fatto sarebbero quasi totalmente esclusi dalla vita sociale. Secondo le ipotesi in circolazione, le restrizioni dovrebbero interessare solo la vita sociale. I servizi essenziali e il mondo del lavoro dovrebbero quindi essere escluse dalla stretta.

Preoccupano le tensioni sociali

Una stretta di questa entità potrebbe alimentare le tensioni sociali e dare nuova energia alle manifestazioni contro il Green Pass e contro il governo. Si tratta evidentemente di una componente da prendere in considerazione nell’analisi sulla proposta.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Perché non limitare anche l’accesso ai non vaccinati a uffici e negozi come: Agenzia delle entrate, tabacchi, negozi di giochi collegati con lo stato, uffici postali e quant’altro collegato con lo stato, chiese, monumenti.

  2. X Pippo
    Le restrizioni devono essere uguali per tutti, perché se le cose stanno male la colpa è di tutti chi più chi meno. Ma poi che facciamo con quelle persone che non si possono vaccinare perché esonerate per motivi di salute e non hanno contratto il Covid negli ultimi 6 mesi? Se si arrivano alle restrizioni come in Germania e come in Austria prima dell’annuncio di Venerdì penso proprio che ci saranno restrizioni graduate che partono da quelle che ci sono adesso (no vaccino? 15/20/25 tampone rapido 48h) fino al lockdown generale con poi l’obbligo di vaccino dopo le restrizioni pesanti, passando per il 2G (solo vaccinati e guariti in molti locali) sempre più stringente come si peggiora col Covid. Per come ci stanno umiliando nel gestire il Covid purtroppo arriveremo ad uno scenario distopico dove dopo il primo lockdown generale fatto con l’obbligo di vaccino (tanto in due anni di Covid abbiamo visto che si va sempre in quella direzione purtroppo) ci obbligheranno al tampone ogni 24 ore e ovviamente le mascherine, il distanziamento…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.