Stampa

Si avvicina il rientro a scuola, previsto nelle diverse regioni tra il 7 e il 10 gennaio, e si torna a discutere di didattica a distanza. L’obiettivo del governo è quello di limitare al massimo il ricorso alle lezioni da casa. Il governatore della Campania Vincenzo De Luca però invita a rinviare il ritorno tra i banchi di 20-30 giorni per “raffreddare il picco di contagio” e per “sviluppare la più vasta campagna di vaccinazione possibile per la popolazione studentesca”.

Per il ministro Bianchi però è “fondamentale tutelare la didattica in presenza“, come ha detto sempre dall’inizio del suo mandato. Intanto si studiano nuove regole in tema di quarantena, che differenzierebbero tra alunni vaccinati e non vaccinati, mentre le organizzazioni sindacali scolastiche incontreranno domani, martedì 4 gennaio, il titolare del ministero dell’Istruzione.

Non è convinto della riapertura il governatore della Campania Vincenzo De Luca che in una nota diramata in mattinata afferma:

“In relazione alla riapertura delle scuole, sento circolare l’ipotesi di tenere a casa i bambini non vaccinati. Mi sembrerebbe una misura tanto odiosa e discriminatoria, quanto ingestibile. Credo che si debbano prendere misure semplici ed equilibrate, con l’obiettivo di aprire le scuole in presenza quanto prima e per sempre”.

“Nel quadro attuale di diffusione del contagio fra i giovanissimi, mi parrebbe una misura equilibrata e di grande utilità il semplice rinvio del ritorno a scuola. Prendere 20/30 giorni di respiro, consentirebbe di raffreddare il picco di contagio – che avrà a gennaio probabilmente un’altra spinta – e di sviluppare, in questi giorni, la più vasta campagna di vaccinazione possibile per la popolazione studentesca”.

“Non sarebbe di certo una misura ideale, ma consentirebbe di riprendere a breve le lezioni in presenza con maggiore serenità per gli alunni, per le famiglie, per il personale scolastico”.

16 COMMENTI

  1. Ha bevuto…. le scuole sono aperte da settembre, e non hanno mai rappresentato problemi se non sporadicamente e con pochissimi contagi.
    Rendere ignoranti le nuove generazioni x garantirvi voti x l’assistenzialismo di domani è davvero toccare il fondo.
    E poi… lucine ed assembramenti nel periodo natalizio, quello si è potuto fare…. ora volete scaricare i vostri disastri sulle scuole (e riaggiungo… le scuole oltre ad essere il futuro, e quindi vanno tenute aperte anche in periodo di guerra, non rappresentano fonti di aumento di contagio).

  2. Invece sa benissimo che tanti bambini non saranno vaccinati, e userà questo come scusa per tenere le scuole chiuse.

  3. Ma il ministro Bianchi, oltre a ripetere all’infinito che le scuole non sarebbero mai più tornate in DaD, cosa ha mai fatto per impedirlo? Che provvedimenti ha mai preso? A parte eliminare quei pochi presi dal governo precedente, ed allentare man mano le restrizioni che guarda caso stavano portando di nuovo alla DaD?
    Ovvero, neghiamo l’evidenza, buttiamo la polvere sotto il tappeto, tappiamoci gli occhi e andiamo avanti verso la catastrofe. Per principio, così.

  4. Sarebbe una delle poche decisioni saggie. E visto che te ne freghi di tutto fallo anche dei no DAD che non hanno capito un cazzo a che si sta andando in contro.

  5. Sarebbe cosa buona è giusta. Non si diventa scienziati per 20 gg in meno di scuola. PROCEDI GOVERNATORE

  6. Salernitana Venezia si giocherà regolarmente? A ok. Scuole chiuse ma stadio aperto così come per le luci nessun virus in circolazione. Sei un campione.

  7. Ma de luca veniva bullizzato a scuola per odiarla così tanto?
    Le luci d’artista e le altre idiozie servivano?
    Piccolo uomo

  8. Questo prima mette le luci e favorisce gli assembramenti e poi si lamenta dei pochi controlli ed esorta a rinviare la riapertura delle scuole… Penso che sia arrivata quasi ora di ritirarsi, la politica non è più per lui

  9. Per fortuna Draghi e Bianchi non hanno nemmeno portato la cosa in discussione in Consiglio dei Ministri. Era una cosa talmente sballata che non valeva nemmeno la pena di discuterne.

  10. pensa di essere ancora a discutere con Conte….Draghi te fatt na pernacch….stadi aperti, cinema e teatri aperti, ristoranti che non controllano nessuno e tu vuoi chiudere le scuole dove un minimo di regole viene rispettato?

  11. Purtroppo da alcuni commenti si intuisce quanto siano importanti le scuole aperte e frequentate da chi vuole che i figli ricavino un posto degno in una società meritocratica e con le proprie competenze.
    Purtroppo De Lucra questa esigenza non l’ha mai avuta in quanto grazie ai compagni di partito ha ricevuto incarichi che gli hanno consentito di raggiungere la vetta del potere che detiene.
    I figli altrettanto hanno vinto concorsi dove erano gli unici A partecipare, purtroppo sono geni da discendenza anagrafica.
    Tutti quelli che vogliono le scuole chiuse sono gli stessi che non sanno aiutarsi con un bicchiere a scrivere la lettera O! Che ad ogni necessità hanno sempre il politico o l’amico a cui chiedere il piacere. purtroppo, i medesimi hanno anche diritto di voto.

  12. Il freddo, pranzi e cene tra familiari, incontri tra amici… Tutto ciò ha contribuito alla diffusione del virus. Poi dobbiamo anche dire che im questi giorni la gente ha fatto sua sponte tamponi e questo ha portato a rilevare un sacco di asintomatici e di qui è partita la ricostruzione delle catene di contagio.

  13. Cari idioti che commentate, vi rendete conto che i contagi aumentano nonostante la scuola sia chiusa da 20 giorni. Con imbecilli come voi non ne usciremo mai.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.