Stampa

Nessuno slittamento, le scuole di ogni ordine e grado riapriranno come previsto il 10 gennaio. La quarta ondata della pandemia non accenna a placarsi ma il governo – come riporta oggi il quotidiano “Le Cronache” scaricabile online – conferma il calendario scolastico, seppure probabilmente con alcune modifiche almeno per quanto riguarda quarantene e distinzioni tra vaccinati e non nelle classi.

Le Regioni, che proprio di questo parleranno oggi durante la Conferenza, spingono per eliminare il distinguo e aumentare la soglia di positivi superata la quale le classi finiscono in Dad. A preoccupare, sono i dati che riguardano i casi di positività tra i più piccoli, quella fascia di età, cioè, che per ultima ha cominciato il ciclo vaccinale.

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha addirittura proposto di rimandare di 20-30 la ripresa delle lezioni in presenza per “raffreddare il contagio”. Un’idea che ha trovato d’accordo anche il presidente della Toscana, Eugenio Giani. A chiudere definitivamente le porte alla proposta è però palazzo Chigi, la cui linea è quella di tenere aperte le scuole e relegare la didattica a distanza solo alle strette necessità.

2 COMMENTI

  1. “A chiudere definitivamente le porte alla proposta è però palazzo Chigi, la cui linea è quella di tenere aperte le scuole e relegare la didattica a distanza solo alle strette necessità.”
    Qualcuno spieghi a Draghi che siamo già in condizioni di stretta necessità, e nelle prossime settimane ancora di più.
    Le scuole chiuderanno comunque per i troppo contagi, con la differenza che chiudendo ora si contribuirebbe a ridurne il numero e si riaprirebbe dopo poche settimane.
    Se poi vogliamo sacrificare la scuola, i ragazzi e i loro familiari più fragili sull’altare della campagna elettore per l’elezione del prossimo capo dello Stato…

  2. Barrichiamoci in casa per i contagi da omicron, quindi sintomi da raffreddore.
    Gente senza più spina dorsale.
    Vaccinatevi e andate a lavorare/scuola!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.