Stampa
“Nei crediti finali della pandemia sono in corso due processi epidemiologici con caratteristiche e conseguenze significativamente diverse. Di fatto due epidemie parallele: una linea d’infezione causata ancora dalla mutazione delta e una causata dalla mutazione Omicron.

La prima universalmente definita più aggressiva, la seconda, come dimostrato dalla pratica clinica oltre che dalle evidenze scientifiche, più veloce nelle dinamiche di trasmissibilità ma meno critica per la salute umana.

I bollettini quotidiani a mio avviso andrebbero completamente riorganizzati, non indicano a quale variante sono da imputare i contagi del giorno, ecco perché servirebbe un meccanismo di identificazione del mutante virale responsabile dell’infezione soggettiva”.

E’ la proposta dell’immunologo Mauro Minelli, responsabile per il Sud-Italia della Fondazione per la medicina personalizzata.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.