Vaccino Covid, Locatelli: “4,2 milioni di dosi pediatriche, reazioni avverse locali”

Stampa
Il coordinatore del Comitato tecnico scientifico (Cts) Franco Locatelli, intervenendo alla presentazione del “Rapporto annuale sulla sicurezza vaccini anti-COVID 27/12/2020 -26/12/2021” dell’Aifa, ha rassicurato ancora una volta i genitori sul profilo di sicurezza dei vaccini anti-Covid in età pediatrica, sottolineando che “la larghissima parte degli effetti collaterali registrati in questa fascia sono reazioni locali”.

Facendo il punto sulle dosi somministrate finora ai più piccoli e sulle reazioni avverse, Locatelli ha spiegato che “su 4 milioni 278mila dosi di vaccino anti-Covid somministrate alla fascia pediatrica, ci sono state 1170 segnalazioni di eventi avversi, ma per la maggior parte non gravi”. Nella fascia 5-11, ha precisato, “siamo al 35% di soggetti che hanno ricevuto la prima dose e il tasso di segnalazione di eventi avversi gravi è di 1.74. Quindi vorrei ancora una volta rassicurare i genitori”.

Ribadendo l’importanza della vaccinazione anti-Covid ai più piccoli, il coordinatore del Cts ha sottolineato che “indubitabilmente la fascia pediatrica soffre di forme Covid con frequenza e gravità minori, ma ci sono bambini morti per Covid-19 e sono morti anche bimbi apparentemente sani che non avevano altre patologie”. Locatelli ha poi ricordato che la campagna di vaccinazione per la fascia pediatrica è iniziata a giugno, e che la “larghissima parte degli effetti collaterali osservati in questa fascia sono reazioni locali”. E ancora, “negli Usa con 9 milioni di dosi ci sono stati solo 11 casi di miocarditi”.

Nel corso della presentazione del rapporto Aifa, Locatelli ha riferito che al momento “sono 173mila le dosi somministrate nella fascia 5-11 anni, e 4 milioni tra 12-16 anni”. In particolare, “nella fascia 5-11 anni ci sono state 1170 segnalazioni di eventi avversi, pari all’1% di tutte le segnalazioni dell’età pediatrica.

Per altro più dei tre quarti di queste segnalazioni sono riferibili a eventi non gravi”, ha spiegato. Nella fascia 5-16 anni, invece, “ci sono state 28 segnalazioni di eventi avversi su 100mila dosi somministrate a fronte di 109 nella popolazione generale”. Ciò dimostra il profilo di sicurezza dei vaccini in età pediatrica”, ha concluso.

2 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Ma finitela. Bambini morti, ricoverati. Sono un medico e in ospedale non è arrivato nessun caso grave. Finitela di terrorizzare la gente…

  • Bambini gravi ???? Nel mondo in totale sono 11 casi , già con pregresse e gravi patologie, infatti non vengono catalogati come morti covid-19 , bensì come SARS cov2.
    Basta terrorismo mediatico, venite in ospedale e vi facciamo vedere .
    Chiediamo l’intervento della magistratura.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.