La Salernitana si arrende alla Juve: a Torino poche luci, molte ombre

Stampa
Si cercavano punti, magari un colpaccio stile Benevento della passata stagione. E invece la Salernitana in casa della Juventus compromette tutto con un avvio choc dove la squadra di Allegri, con un ritrovato Dybala, mette subito il timbro al match. La squadra di Nicola sbanda e Vlahovic e lo stesso Dybala ancora fanno ballare la samba a Fazio e compagni. E cosi alla mezz’ora proprio bomber Dusan raddoppia con un imperioso stacco di testa. La Salernitana si vede solo nel finale con Bonazzoli. Nella ripresa gli ingressi di Ederson, Verdi e Ribery non cambiano l’inerzia. Solo Bonazzoli impegna il portiere bianconero con due rasoiate. Poi esce l’attaccante più prolifico dei campani per Mikeal e si spegne quel poco di luce che si era vista a Torino. Luce flebile che rimane accesa nell’ormai breve tunnel salvezza.

Dopo la delusione per l’eliminazione in Champions League, dunque la Juventus torna in campo in campionato e affronta la Salernitana, ultima in classifica con 16 punti. La squadra di Allegri ha un’occasione importante per ridurre il gap con l’Inter (bloccata ieri in casa dalla Fiorentina, 1-1) e affrontare lo scontro diretto tra due settimane a -1 (seppur con una gara in più). “Ma la Salernitana è un osso duro”, ha detto l’allenatore della Juve in conferenza stampa, chiedendo ai suoi giocatori la massima attenzione e concentrazione.

 

Rispetto all’ultimo match contro il Sassuolo, la Salernitana si presenta con qualche cambiamento di formazione: la notizia più rilevante è il ritorno di Franck Ribéry, recuperato dopo l’incidente stradale di qualche settimana fa ma che non partirà dal primo minuto. In difesa cambiano gli esterni: Mazzocchi e Ruggeri prendono il posto di Veseli (squalificato) e Ranieri. Coppia centrale confermata con Fazio e Gyomber. A centrocampo, Radovanovic si piazza accanto a Lassana Coulibaly e Zortea. Come punte, confermati Djuric e Bonazzoli con Perotti dietro le punte.

 

L’emergenza in casa Juve è a centrocampo: con McKennie out per tutto il resto della stagione, Locatelli positivo al Covid e Zakaria sempre ai box (dovrebbe rientrare dopo la sosta), Allegri si ritrova con il solo Arthur come centrocampista centrale. Accanto a lui oggi ci sarà Danilo, che nella sua carriera all’occorrenza ha ricoperto il ruolo di mediano (anche durante questa stagione). In porta  Szczesny, in difesa torna Chiellini dal primo minuto, mentre in attacco spazio alla coppia Dybala-Vlahovic.

LA PARTITA

Giornata di sole a Torino dove sono presenti numerosissimi tifosi granata. Juve in completo giallo e pantaloncini e calzettoni blu, Salernitana maglia bianca con bande verticali celesti. Pronti via e al 5’ Vlahovic fornisce l’assist per Dybala che da pochi passi si aggiusta la palla e deposita in rete. Ancora l’argentino pochi minuti dopo viene messo dinanzi a Sepe ma spara incredibilmente alto. Da un lancio di Pellegrini palla a Dybala che innesca Vlahovic, l’ex viola si fa murare da Sepe. Un minuto dopo Dybala fa una magia in area tutta con il sinistro ma ancora Sepe sventa. Al 28’ Vlahovic deposita il 2-0 di testa su cross di De Sciglio. La Salernitana non riesce ad uscire. Giallo per Coulibaly. Al 40’ primo squillo campano, Bonazzoli di sinistro sfiora il palo. Ammonito anche Pellegrini per simulazione in area ospite. Finisce la prima frazione

SECONDO TEMPO

Ripresa che comincia con Nicola che inserisce Ederson per Coulibaly. Allegri lancia Rugani per Chiellini. La Salernitana prova a impensierire la Juve ma senza successo. Dentro Morata per Dybala che esce tra gli applausi. Esce Perotti per Verdi nei campani che spara subito alta una punizione. Squillo bianconero con De Ligt, Sepe blocca. Verdi ancora di sinistro impegna Szczesny. Proprio l’ex Bologna si becca un cartellino per fallo in mediana. Nicola inseriece Ribery per Ruggeri. Nella Juve fuori Arthur per Bernardeschi. Fiammata di Vlahovic che tira su Sepe. Dopo una torre di Djuric miracolo del portiere bianconero che sventa in angolo. Fuori Bonazzoli per Mikael e Radovanovic per Mamadou Coulibaly. Succede poco fino al 94’. Finisce cosi, la Juve prosegue la sua corsa, la Salernitana vede calare al lumicino le sue speranze.

TABELLINO

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; De Sciglio, De Ligt, Chiellini (1′ st De Sciglio).; Cuadrado, Danilo, Arthur (25′ st Bernardeschi), Rabiot, Pellegrini; Dybala (12′ st Morata), Vlahovic. A disposizione: Perin, Pinsoglio, Rugani, Miretti, Soule, Kean. Allenatore: Allegri.

SALERNITANA (4-4-2): Sepe; Mazzocchi, Gyomber, Fazio, Ruggeri (24′ st Ribery); Zortea, L. Coulibaly (1′ st Ederson), Radovanovic (32′ st M. Coulibaly), Perotti (15′ st Verdi); Bonazzoli (32′ st Mikael), Djuric. A disposizione: Belec, Bohinen, Ranieri, Kastanos, Obi, Dragusin, Gagliolo. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta – assistenti: De Meo e Mokhtar – IV uomo: Marchetti. Var: Abisso/ Avar: Alassio

RETI: 5′ pt Dybala (J), 29′ pt Vlahovic (J)

NOTE. Ammoniti: L. Coulibaly (S), Pellegrini (J), Verdi (S), Danilo (J), Rabiot (J), Allegri (dalla panchina). Angoli: 5-4. Recupero: 1′

 

13 Commenti

Clicca qui per commentare

  • la Salernitana è la squadra jolly della serie A praticamente serv a fa fà punt a l’at ??‍♂️??

  • Ma game over di che? Le partite da vincere ci sono eccome o volevi giocartela con la juve l ultima spiaggia? Statv a casa

  • La “Giuve” ha meritato di vincere, ma che pochezza che ha il nostro campionato: mancanza o pochezza di gioco in generale, tecnica più unica che rara, squadre scarse e incostanti e mancanza di voglia di migliorare il calcio italiano in meglio da parte dei club e delle federazioni e poi ci si lamenta se ci sono meno italiane che vanno in Europa e se la nostra Nazionale lascia a desiderare. Se chiudevi gli spazi (cosa che si poteva tranquillamente fare, bastava qualche attenzione in più) la Juve non segnava e se ti organizzavi meglio il possesso palla in fase d’attacco, cara Salernitana, la vincevi questa partita. Ripartiamo dall’atteggiamento e dalla voglia di segnare del secondo tempo

  • Vabbè dai…la maggior parte dei Pisciaiuoli, doppiofedisti alla nascita, non saranno dispiaciuti.
    Alla loro Juve servivano troppo sti 3 punti.

  • secondo me l ha persa a centrocampo la salernitana il primo tempo, avrei schierato subito i due coulibaly

  • La Salernitana è la cenerentola del campionato italiano. Purtroppo, la squadra più di quello che ha fatto finora non può dare. Ormai il campionato offre poche partite da giocare per cui ci vorrà solo un miracolo per mantenere la serie A.

  • Noto che c’è qualche ebete che gioisce delle disgrazie della Salernitana e dei sui appassionati tifosi….
    Chi vuole il male degli altri……
    Buona fortuna…
    E forza Salernitana sempre e comunque, a prescindere dalla categoria e dalla posizione in classifica…..

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.