Lotta alle deiezioni canine: un cittadino di Salerno lancia l’idea

Stampa
A Salerno la lotta agli escrementi dei cani si combatte su due ruote. L’amministrazione ha adottato uno speciale scooter attrezzato per aspirare le feci che i pet mate dei cani si dimenticano di raccogliere. Non solo, la strumentazione disinfetta e pulisce anche la pipì. Il mezzo, che è entrato in funzione nei giorni scorsi, è condotto da un dipendente comunale che quotidianamente effettua un sopralluogo in città pulendo le strade sporche e anche all’interno delle aiuole. Ma alcuni cittadini in visita in altre città italiane hanno visto un diverso modo per risolvere il problema delle deiezioni canine: Colonnine ovunque.  Con tanto di sacchetti e guanti

14 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Sono d’accordo col commento di chi mi ha preceduto e questo vale anche per chi abbandona sacchetti di mondezza per strada.

  • sì, così i cinofili si sentiranno autorizzati a far defecare e urinare liberamente i loro cani senza raccogliere e pulire più nulla. In quanto a guanti e sacchetti disponibili già sappiamo come finirebbero rapidamente, asportati dai soliti morti di fame.
    Rispetto della legge ci vuole!!!

  • Sarebbe bello. Una apertura alla civiltà altrove presente da molti anni. Un risparmio economico e una pulizia diffusa (il mezzo di cui si parla è insufficiente per tutta la città).

  • A mio avviso si potrà installare qualsiasi cosa e rendere disponibile ogni possibile utilità ma non servirà a nulla.
    Se i possessori di cani sono arrivati al punto di raccogliere le feci con la bustina e poi lasciare la stessa in strada, avremo mai la possibilità di risolvere il problema ?
    Purtroppo dobbiamo ammettere di essere un popolo incivile.

  • le colonnine per le deiezioni canine sono installate nella maggior parte delle città del mondo… A Salerno invece si è rimasti all’età della pietra… inoltre, a chi spetta il controllo e l’eventuale sanzione? infine, anziché far passeggiare e quindi poi sporcare in tutte le zone della città indiscriminatamente, non si potrebbero creare delle zone adatte ai cani ed al loro “sfogo”, dove possano correre, giocare, rilassarsi e stare all’aperto (zona di sgambamento dedicata)? questo permetterebbe anche di avere un’unica zona da pulire teoricamente

  • Sаlvе!
    Fоrsе il mio mеѕsaggio è troрpо speсifіcо.
    Мa lа mіа sorellа mаggіore hа trovаtо un uomо mеravіglioѕo qui e hannо una grande relаziоnе, ma che dіrе dі me?
    Ηo 24 аnnі, Сhrіstinа, dallа Rеpubblіса Ceсa, cоnosco lа lіnguа ingleѕe аnсhе
    E… mеglіo dіrlо ѕubito. Sonо bіѕеsѕuale. Nоn sоnо gеlоѕо di un’altra dоnna… sоprattuttо sе fасcіamо l’amоre inѕieme.
    Αh sì, cucіno mоltо gustоsо! e iо аmo nоn sоlо сuсinаre ;))
    Ѕоno una ragаzzа vеra e in cеrca dі unа rеlazіоne ѕеrіa e саlda…
    Comunԛuе, рuoi trovarе il mio profilo quі: http://menrelachedis.ml/usr-51372/

  • “pet mate” ora i cafoni hanno anche un bel nome così siamo tutti più felici di dover camminare per strada perché i marciapiedi sono pieni di pet cacca… ben vengano le colonnine ma a maggior ragione occorre punire seriamente _chiunque_ lasci per strada i pet ricordini

  • Questo motorino che gira esiste già da un po di anni…con un solo dipendente part time
    A Salerno ogni piazza dovrebbe evare un cestino dove depositare sia gli escrementi di cane che le cartacce e bottiglie degli adulti.
    Se io che porto il mio cane a spasso provvisto di bustine per raccogliere non so dove buttarle e normale che la lascio nell’aiuola..che devo fare me la devo mettere nello zaino?
    Questa è una città governata da incapaci che creano il problema per poi risolverlo a modo loro.
    Ora assumeranno il ragazzo che porta il motorino.(invece di installare cestini).

  • Bisognerebbe fare un corso di buona educazione ai padroni dei cani… Via luigi cacciatore é un campo minato

  • il problema è risolvibile. Ogni proprietario di cane, se vuole un cane, deve avere un tesserino con il dna dell animale. Se trovo delle feci, n e prelevo una piccola quantità, faccio il test e risalgo al cane ed al proprietario. A questi faccio una bella multa di mille euro, e vedrete tutte le strade pulite. Regole e sanzioni, solo così si risolvono i problemi della società in cui viviamo.
    Se andate al parco del mercatello diventato parco dei cani sciolti vi renderete conto della inciviltà della gente. Con un area sgambatura a disposizione, i cani stanno tutti sciolti nel parco. Multateli e vedrete che finisce il gioco. Un eventuale vigile di controllo guadagnerebbe il suo stipendio solo con le multe.

  • Ho il cane e raccolgo le deiezioni anche nelle aiuole. Purtroppo nella zona orientale c’è chi trascina i propri cani per far sporcare davanti ai portoni altrui… camorristi della cacca

  • Tutto bene. Ma perché non “lotta a chi abbandona i rifiuti dopo aver bivaccato”, oppure “lotta a chi non si prende cura del verde e degli edifici cadenti”, oppure “lotta a chi non si ferma sulle strisce pedonali ” , oppure “lotta all’amministrazione salernitana in toto “?

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.