Punture di spillo (di Enzo Todaro)

Stampa
Un argentino di origine salernitana è stato sorpreso mentre orinava in un angolo dell’ex Tribunale. Redarguito da un mortale passante rispondeva che avendo ingerito dei farmaci sentiva l’urgenza di soddisfare le proprie esigenze fisiologiche ed aveva invano cercato un bagno pubblico. Per una città a vocazione turistica questa deficienza non è giustificabile

—————-

Il centralissimo Corso Vittorio Emanuele, cuore della city, solo sulla carta è isola pedonale. Al contrario, vi sfrecciano biciclette, monopattini, motociclette e spesso anche auto mettendo in serio pericolo i passanti. Sorveglianza zero!

—————-

Personaggi adeguatamente tatuati fermano comuni mortali e li “impreziosiscono” con un lancio di sale per scacciare da loro il malocchio in cambio di danaro. Chi si rifiuta viene sommerso da un rosario di contumelie. Tra le vittime anche ignari turisti

—————-

Anche quando appare il disco rosso auto, monopattini attraversano nel doppio senso di marcia Via Principati mettendo in serio pericolo l’incolumità di chi rispetta il codice della strada

—————-

Via Conforti, strada collegamento tra Corso Vittorio Emanuele e Corso Garibaldi “offre” una serie variegata di buche di varia circonferenza e pericolosi avvallamenti. Gli infortuni sono all’ordine del giorno

—————-

Quando finalmente il numero dei Vigili Urbani sarà adeguato alla popolazione di Salerno, tra residenti ed ospiti?

di Enzo Todaro

5 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Egregio Dottore,
    Non si è mai chiesto perché i giornalisti locali sostengono il Sistema Salerno, Papino ed il figlioletto Piero, il Sindaco Fantoccio ed il PD in generale?
    Non crede che sia giunto il momento di cambiare registro?
    Perché non prende una posizione netta e decisa a riguardo redarguendo pubblicamente questi giornalisti venduti?

  • Come al solito i giornalisti venduti censurano i commenti di chi dice la verità.
    Ovviamente non mi riferisco a questo articolo ma ad altri articoli in cui si appoggia, senza alcuna dignità e vergogna, gli appartenenti al Sistema Salerno….
    Papino, il Grande Bluff, Pierino Prezzemolino, il Sindaco Fantoccio, i vari assessori marionette……
    Per loro va tutto bene ma Salerno è sopraffatta dal degrado….
    Liberiamola….
    Basta non votare il PD…
    Votare chiunque ma non il PD…

  • L’articolo 2 (Diritti e doveri) della legge professionale 69/1963 recita: “E’ diritto insopprimibile dei giornalisti la libertà d’informazione e di critica, limitata dall’osservanza delle norme di legge dettate a tutela della personalità altrui ed è loro obbligo inderogabile il rispetto della verità sostanziale dei fatti osservati sempre i doveri imposti dalla lealtà e dalla buona fede. Devono essere rettificate le notizie che risultino inesatte, e riparati gli eventuali errori.

    A Salerno invece ci sono giornalisti venduti che consentono lo stravolgimento della realtà a dei furfanti politici, maestri nella produzione di fumo con la manovella (vedi Papino il Grande Bluff e Pierino Pezzemolino).
    Questi giornalisti venduti censurano chi dice la verità…..
    Senza dignità e vergogna….

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.