Tragedia di S.Mango: Rodolfo avrebbe atteso la moglie in giardino per colpirla mortalmente

Stampa

Ha tutti i contorni di un delitto passionale il dramma, sfociato con la morte di due persone: la 55enne Paola Larocca, accoltellata dal marito, il 56enne Rodolfo Anastasio, che, poi, ha deciso di mettere fine alla sua vita, impiccandosi dal cavalcavia dell’A2, a San Mango Piemonte.

La procura di Salerno mantiene massimo riserbo sulle indagini, ma dalle testimonianze di vicini e familiari, raccolte fin qui dai Carabinieri della Compagnia di Salerno, guidati dal maggiore Corvino, potrebbe esserci la gelosia dell’uomo alla base del folle gesto di ieri mattina.

La recente separazione, iniziata un mese fa, probabilmente, non era stata metabolizzata e accettata da Rodolfo. Sebbene non vivesse più con la famiglia, ogni mattina, però, il 56enne salernitano si recava nella villetta di Parco Fiorito, per fare prendere il caffè con la moglie e prendersi cura dei cani. Ieri mattina, poi, si è consumata la tragedia: Rodolfo si è presentato nella casa in cui, fino a poco tempo fa, viveva con la famiglia. Stavolta, però, non avrebbe citofonato, ma scavalcato il cancello, entrando dal giardino. Poi, avrebbe atteso la moglie scagliandosi contro di lei con un coltello. Quattro fendenti, pare, in punti vitali.

Il figlio più piccolo della coppia, dopo essersi accorto di quanto stava accadendo, ha cercato disperatamente di disarmare il padre, poi, fuggito. Pochi minuti di follia, pochi minuti in cui si è consumata un’immane tragedia. La corsa in ospedale dei figli per salvare la vita a Paola.

Il gesto disperato di Rodolfo, che ha messo fine anche alla sua di vita. Non ci sono parole, spiegazioni, per questo dramma che ha distrutto una famiglia. Disperazione e sgomento per i due figli che hanno vissuto tale tragedia. Sotto choc l’intera comunità di San Mango, ma anche quella di Salerno, dove la coppia aveva la sua attività lavorativa, in pieno centro.

1 Commento

Clicca qui per commentare

  • Che peccato,dolore nel dolore.
    Dalle recensioni della loro attività,dovevano essere due belle persone,mi dispiace tanto.
    Un abbraccio e buona vita ai figli.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.