Post-pandemia, cambiano in meglio le abitudini di chi viaggia (di Tony Ardito)

Stampa
Commissionata da Autogrill, NielsenIQ (società leader nella data science e nell’analisi) ha analizzato i bisogni e le abitudini dei viaggiatori nella nuova normalità post-Covid, mediante la ricerca “Next Normal in Travel Food & Beverage”.

Uno studio condotto in otto paesi (Italia, Stati Uniti, Germania, Francia, Regno Unito, Paesi Bassi, Svizzera e Belgio) che ha approfondito, in particolare, le preferenze in termini di proposte, concept e modelli di servizio, misurando parallelamente le diverse esigenze dei consumatori e la rilevanza della sostenibilità e della digitalizzazione.

Nel post-pandemia le generazioni più giovani sono quelle che hanno viaggiato di più. In particolare i Millennials hanno viaggiato preferendo principalmente spostarsi in auto e in aereo, mentre gli esponenti della Generazione Z hanno preferito viaggiare in treno. Il trend si conferma pure per l’Italia, dove troviamo tra i viaggiatori che prediligono i canali autostradali e aeroportuali anche gli appartenenti alla Generazione X.

Cresce l’attenzione al benessere e la richiesta di prodotti che, oltre a soddisfare il palato, siano pure salutari. Alla domanda “In base a quali fattori scegli il menù per la tua sosta?” i viaggiatori degli 8 Paesi hanno risposto identificando gli elementi chiave che guidano la loro scelta: la naturalità e la freschezza dell’alimento; la presenza di ingredienti naturali, ricchi di nutrienti e senza conservanti; il basso contenuto di zuccheri, di grassi e di calorie; l’origine del prodotto consumato in viaggio.

Circa la metà dei viaggiatori italiani è più propenso a scegliere alimenti healthy soprattutto negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie, presso cui le attese più lunghe per le coincidenze inducono le persone a prendersi più tempo per una pausa di qualità.

Nelle loro scelte d’acquisto, gli italiani prediligono i brand impegnati in iniziative sostenibili e di corporate social responsibility. Lo dichiara il 73% dei viaggiatori negli aeroporti, il 71% di coloro che viaggiano in treno ed il 65% di chi utilizza le autostrade.

Nella top 5 delle iniziative sostenibili reputate più importanti dai viaggiatori sono incluse: l’attenzione alla sicurezza alimentare; la riduzione dello spreco alimentare; la riduzione delle emissioni di anidride carbonica; l’adozione di soluzioni plastic-free; l’utilizzo di prodotti a km zero.

La ricerca rivela altresì che due terzi dei viaggiatori preferirebbero una esperienza d’acquisto più fluida e veloce attraverso l’utilizzo di strumenti digitali come sistemi di Order&Pay o applicazioni su smartphone, avvalendosi – ove necessario del – supporto del personale del locale. Un dato, quest’ultimo, assai rilevante all’interno del canale aeroportuale e per i Millennials.

di Tony Ardito

Commenta

Clicca qui per commentare

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.