Comune in bolletta, il centrodestra: “Salernitani tartassati, fallimento di chi amministra”

Stampa
In attesa del consiglio comunale, che dovrebbe tenersi il prossimo 29 dicembre, i consiglieri di opposizione contestano il patto “Salva Comuni” che fa registrare aumenti importanti a partire dall’Irpef.

A censurare la scelta dell’amministrazione comunale – come riporta oggi il quotidiano “Le Cronache” consultabile online – è l’onorevole Pino Bicchielli, vice presidente di Noi Moderati alla Camera dei Deputati: «Il patto Salva Comuni altro non è che l’ennesimo tentativo – anche ben riuscito purtroppo – di mettere in difficoltà la comunità salernitana, con aumenti esponenziali – ha dichiarato il deputato salernitano – nonostante le vane rassicurazioni dell’assessore al Bilancio .

Ciò che emerge sono le difficoltà che vivranno i salernitani per i prossimi anni per una manovra che poteva essere evitata il comune di Salerno è in predissesto e ora è innegabile, avrebbero potuto e dovuto ammetterlo fin dall’inizio senza grandi proclami.

È l’ennesimo certificato fallimento di un’amministrazione di centro-sinistra ormai giunta al capolinea».

Duro attacco anche dal capogruppo di Forza Italia, Roberto Celano: «Dalla bozza di accordo con la Presidenza del Consiglio emerge in tutta la sua drammaticità la ormai trentennale scellerata gestione del sistema deluchiano che, nonostante abbia tartassato i cittadini salernitani, abbia cementificato ogni spazio della città per “far cassa”, non sia in grado di offrire servizi efficienti alla città, ha dissipato incredibili risorse al fine di foraggiare il consenso e l’apparato di potere.

Per decenni si è proceduto impegnando risorse palesemente aleatorie ed indebitando all’inverosimile le generazioni future».

4 Commenti

Clicca qui per commentare

  • Ma come fa un amministratore di condominio ad alienare tutti beni del condominio agli amici, a far pagare le quote condominiali più alte di europa ai condomini, ad far pagare più multe che in tutti comuni di Italia, a mettere a pagamento tutti posti parcheggio in città, a ridurre a zero tutti i servizi compreso carte identità ed anagrafe, in contemporanea aumentando stipendi e premi di risultato ai suoi dirigenti, ed in contemporanea, dopo 30 anni di malagestione del clan de lucra, far trovare i condomini con un debito stratosferico da ripagare?

    Se fosse stato un amministratore di condominio dopo questo disastro lo si sarebbe mandato in galera, invece continuano a votarli i de lucra, in pochi, ma purtroppo chi non li vota non vota neanche più nessun altro.

  • E con tutte le premessi di cui all’articolo, questi hanno pure la faccia di bronzo di buttare 400.000 euro per la notte di capodanno, oltre a quanto si sta già buttando per luminarie ed energia elettrica! Grazie a quanti tengono in sella da trent’anni questi incapaci!!!

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.