Rassegna stampa: ecco cosa dicono i giornali salernitani in edicola venerdì 7 febbraio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
LOGO_RASSEGNA_STAMPAEcco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Corriere del Mezzogiorno. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

Sul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:
Sotto sequestro il tesoro di Scarano. A Salerno sigilli ad altri due appartamenti del monsignore accusato di riciclaggio. Beni per 6 milioni. Il giudice categorico: “Un tenore di vita incompatibile con lo status di sacerdote.
Di spalla: Medicina. Studi all’estero. No all’iscrizione di “ritorno”.

E poi: Quartieri. Poco personale. Al collasso gli uffici postali.

Sempre di spalla: Centro Storico. Vico Terracena. Presto un hotel e box interrati.


A centro pagina: Spesa, qualità a metà prezzo. Come risparmiare tenendo d’occhio le etichette. I marchi meno noti.

Ancora a centro pagina: Confindustria. Mccauro ai sindaci: “Premi a chi investe”.

E poi: Ricerca. Celiachia a S.Nicola apre il nuovo centro.

Taglio basso: Salernitana, difesa tutta nuova. Tuia è ko, c’è Sembroni. Da Ascoli anche il team manager.

Ed ancora in basso: Crac Salernitana. Il Riesame respinge il ricorso di Lombardi.

E poi: Olimpiadi. Via ai giochi di Sochi. Costano 400 milioni

 

 

Sul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

 

Scarano spogliato dei beni di lusso.
Scandalo Ior.   Il gip ordina il sequestro di 2 appartamenti, auto e quote societarie della Nuen. Il patrimonio di don Nunzio ritenuto ingiustificabile secondo i redditi.

In primo piano: Lombardi resta senza il suo tesoro. Salerno. Bocciato il ricorso dell’ex presidente della Salernitana Calcio 1919. I giudici di Salerno non ‘graziano’ il costruttore: restano bloccati 1,9 milioni di euro. Confermati i sigilli al tesoro di Antonio Lombardi. Il Tribunale del Riesame di Salerno (presidente il giudice Indinnimeo) ha infatti bocciato il ricorso presentato dai legali dell’imprenditore di Vallo della Lucania che chiedevano il dissequestro di beni per il valore complessivo di circa un milione e 900mila euro, messi sotto chiave dalla magistratura nell’ambito dell’inchiesta sul crac della Salernitana Calcio 1919 in merito a cui sono sei le persone indagate.

I box in alto: Evasione fiscale. A Salerno spuntano oltre duecento furbetti. Scacco agli affari dei clan.

Ed ancora: Centrale del Latte. Continua la fuga degli acquirenti De Luca: “Manovre”.

Sempre in alto: Cstp. Via libera agli sconti per gli abbonamenti riservati agli studenti.

Di spalla: Battipaglia. Chiavi duplicate A Serroni colpo in un’abitazione da 20mila euro. Banda di professionisti ha ripulito un appartamento in via Palermo a Serroni utilizzando un mazzo di chiavi duplicate. Il bottino del furto, che sarebbe avvenuto di notte, ammonterebbe a circa ventimila euro.

Ed ancora: Buccino. Vigile eroe salva padre e figlio aggrediti da dieci cani randagi.

A centro pagina: “Il Pd chiarisca le sue colpe su Vassallo”. A Salerno denuncia del fratello del sindaco ucciso tre anni e mezzo fa da mani ancora ignote. Il Partito Democratico dovrà chiarire le proprie responsabilità politiche sulla morte di mio fratello”. E’ il j’accuse di Dario Vassallo, fratello dello scomparso Angelo, che ieri sera a Salerno ha manifestato con convinzione le sue idee: “Dopo tre anni e mezzo identificare gli autori dell’omicidio di mio fratello è ancora un processo complesso”.

Ed ancora: Pontecagnano. Truffa del tabacco all’Unione europea Il Riesame scarcera Orlando De Santis. L’imprenditore era ai domiciliari. Truffa alla Comunità europea per il tabacco: scarcerato Orlando Erminio De Santis di Pontecagnano, l’amministratore legale del tabacchificio situato in provincia di Avellino e al centro dell’inchiesta.

Taglio basso: Tentata aggressione al consigliere Paolillo. Capaccio. Irruzione in Comune di un imprenditore agricolo per i controlli. In preda all’ira un noto imprenditore agricolo di Capaccio ha tentato di aggredire il consigliere comunale di maggioranza Maurizio Paolillo all’interno del Comune.

E poi: Diano, in ospedale carenza di medici.

Sempre in basso: Cava de’ Tirreni. Minialloggi comunali, scontro sul bando. Ribasso del 10 per cento. I fittuari contestano la cessione.

Sempre in basso: Parco del Cilento Denuncia al Ministro

 

Sul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

 

Multe, la valanga di febbraio. Arrivano a domicilio le contravvenzioni del primo trimestre 2011. Caccia ai furbi delle residenze fantasma. Verbali non pagati, spedite ventiseimila cartelle esattoriali. Il Comune incasserà un milione.
Stangata di febbraio, in arrivo una pioggia di cartelle esattoriali. Vita dura per gli automobilisti indisciplinati: la polizia municipale ha messo a ruolo negli ultimi tre giorni più di 26 mila multe relative al primo trimestre del 2011 che verranno ora prese in carico da Equitalia per la riscossione. L’importo mancante delle contravvenzioni elevate per infrazioni del codice della strada, in particolare, supera abbondantemente la cifra di un milione di euro. Un tesoretto che i salernitani non hanno ancora pagato al Comune e che ora viene messo a ruolo dopo due anni e mezzo di attese per un saldo che non è mai arrivato. Una volta commessa l’infrazione, infatti, devono passare sessanta giorni prima che la contravvenzione diventi esecutiva: trascorso questo periodo di tempo, la multa può essere presa in carico da un ente di riscossione.

Ed ancora: La Regione. Buco Partecipate proposta choc: «Licenziare tutti». «Basta con le proteste dei miracolati. I dipendenti delle società partecipate? Diamogli quello che gli spetta e poi licenziamoli». È la provocazione che matura nei corridoi della Regione alla quale presta voce Giovanni Fortunato, consigliere del gruppo «Caldoro presidente» e delegato del governatore per la Programmazione e la coesione territoriale. Una provocazione forte, politicamente impegnativa, maturata dopo le ripetute proteste dei lavoratori che chiedono garanzie rispetto al processo di riorganizzazione delle società che la giunta sta portando avanti.

Di spalla: Le interviste del Mattino. Maraini: Salerno è diventata bella attenti al cemento.

Sempre di spalla: La politica. Il Pd alle primarie con l’incubo brogli «Seggi blindati».
È l’incubo che agita in questi giorni i sonni del Pd: il rischio di brogli e veleni. D’altronde, è inutile girarci attorno, da quando è nato il Pd non c’è stata tornata di primarie non scossa da accuse e veleni post voto. Accadrà anche questa volta, c’è da scommetterci. Per questo i candidati Michele Grimaldi e Guglielmo Vaccaro chiedono che siano sorteggiati i presidenti dei seggi. In modo che non ve ne siano alcuni dove, stranamente, il voto andrà a premiare con percentuali bulgare un sol uomo. È accaduto anche a Salerno nelle preselezioni di novembre per la segreteria nazionale dove poi alla fine il voto (un plebiscito per Renzi oltre il 90 per cento) è stato annullato.

La foto notizia: La protesta. Sala Abbagnano, guerra per i nuovi palazzi.

A centro pagina: A Scarano sequestrate anche le auto. Riciclaggio: nel mirino due vetture, una società immobiliare e l’intero appartamento. Verifiche su reddito e patrimonio raffica di provvedimenti per il monsignore agli arresti

Sempre a centro pagina: Dossier della Finanza. Evasione fiscale record
niente scontrino in due negozi su tre
.

Taglio basso: Il festival. Nocera-Sanremo, lo spot dei Santo California.

I box in alto: Lo spettacolo. LA BISBETICA DOMATA PARLA IN DIALETTO.

Ed ancora: Il concerto. LA «LUNA» DI FINIZIO AL TEATRO DELLE ARTI.

Sempre in alto: La festa. UN BACIO A PERTOSA GRATIS NELLE GROTTE.

 

In prima pagina sul Corriere del Mezzogiorno troviamo:

 

Avellino, così si muore d’amianto. Gli operai dell’Isochimica: lo toglievamo dai treni a mani nude. Ambiente Borgo Ferrovia come la Terra dei fuochi. Oggi incontro Asl-mamme per le analisi sui bambini. Centosettanta ex dipenenti ammalati,
15 di loro già morti, un intero
quartiere nel panico. Fa paura
l’ex Isochimica di Avellino dove in
cinque anni furono scoibentati dall’amianto
oltre tremila carrozze delle
Ferrovie dello Stato. Oggi l’Asl incontrerà
le mamme del comitato
che chiede la bonifica per avviare
test sui bambini che abitano nei
pressi dell’azienda sotto sequestro.
Ventiquattro le persone indagate
dalla Procura irpina, tra loro l’ex patron
Elio Graziano. Gli operai intanto
raccontano di aver lavorato per
anni a contatto con l’amianto senza
alcuna precauzione: «Anche questa
— dicono — è una Terra dei
fuochi, chiediamo aiuto a don Maurizio
Patriciello»

Di spalla: I grandi Comuni / 3. Torre Annunziata,
è questa la capitale del trasformismo
.

Torre Annunziata è diventata simbolo
di degrado. «Perché è una città senza
ambizione e subalterna», spiega
Salvatore Prisco. Crisi industriali e un
trasformismo politico senza eguali.
Anche il sindaco, Giosuè Starita, ha
cominciato nel Pd è passato nell’Udc e
ora è senza casa.

La foto notizia: Incendio in sala macchine,
paura sull’aliscafo da Capri. Passeggeri con salvagente e mascherine
.

Fumo e fiamme ieri mattina dalla sala macchine dello Zenith della NLG.
Sull’aliscafo partito da Capri per Napoli il viaggio si è trasformato in incubo per i
passeggeri che hanno indossato giubbotti salvagente e mascherine. La compagnia:
navigazione mai stata a rischio.

A centro pagina: Salerno. Scarano, sequestrate altre case e automobili. Lo scandalo del «prete d’oro» scuote la città. Don Nunzio Scarano, accusato di falso e riciclaggio è stato privato di tutti i beni materiali a cui l’ex funzionario Apsa (l’amministrazione del patrimonio della Santa Sede) era particolarmente legato. Da ieri la sua casa-museo di via Romualdo Guarna, 23 vani in totale per circa 700 metri quadrati in cui sono custodite tele importantissime, è stata completamente sequestrata. La polizia tributaria ha inoltre scovato un altro appartamento intestato all’alto prelato: si trova a Largo Santoro Faiella e conta cinque vani. Sigilli anche a una Mercedes Classe A 180 e a una Volkswagen Caddy. Il 19 febbraio si saprà se monsignor Scarano resterà ai domiliari o tornerà in carcere.

Ed ancora: Da lunedì a Napoli. Spray al peperoncino per polizia e carabinieri

Taglio basso: Prof da tutto il mondo: Osanna ok. Pompei Una lettera al ministro Bray promuove la scelta del soprintendente.

Ed ancora: Dal 20 febbraio. L’eruzione nel film di Anderson. Attesa nelle sale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.