Nel Cilento in rete la biblioteca per il Parco naturale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
biblioteca_per_il_parco_del_cilentoL’unica biblioteca di un Parco italiano presto in rete. Il prossimo 22 febbraio, presso Palazzo De Vargas di Vatolla, nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, verrà infatti presentato il progetto ”Una biblioteca per il Parco”, che prevede la catalogazione e la messa in rete degli oltre 20mila volumi custoditi presso il palazzo De Vargas di Vatolla, dove soggiornò tra il 1686 e il 1695 il grande filosofo napoletano Giambattista Vico. La biblioteca, di proprietà de Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, in partnership con la fondazione ‘Vico’, oltre che essere l’unica biblioteca pubblica del Cilento, è l’unica di proprietà di un parco nazionale. Il progetto, sarà finanziato con fondi Por Campania Fesr 2007-2013.

La biblioteca è strutturata in due grandi macrosezioni: una filosofico-giuridica, incentrata sulla filosofia vichiana e la giurisprudenza ed una ambientale, esaustiva di tutte le nuove tematiche ambientali come la bioarchitettura, la genetica, le fonti rinnovabili d’energia o l’ingegneria naturalistica. Dal 2010 una nuova sala di Palazzo De Vargas ospita una nuova grande biblioteca, con postazione internet per la consultazione dei testi catalogati riservata agli utenti. Tra gli esemplari più rari, spiccano i “Cinque libri di Giambattista Vico De’ principj d’una scienza nuova d’intorno alla comune natura delle nazioni” del 1730. Grazie all’adesione alla rete nazionale del Servizio Bibliotecario Nazionale ( SBN), che consente di concentrare in un unico catalogo, cartaceo e on line, tutti i documenti posseduti, gli utenti potranno ricercare un testo, localizzarlo, consultare le informazioni ad esso riferite e accedere ad una serie di servizi erogati direttamente per via telematica, collegandosi al sito web www.bibliotecadelparco.cilentoediano.it.

”Con la realizzazione del progetto ‘Una biblioteca per il Parco’ – spiega Amilcare Troiano, presidente del Parco – un altro tassello si aggiunge al mosaico di qualità che abbiamo costruito in questi anni. Mettiamo a disposizione soprattutto dei giovani un patrimonio librario di grande importanza che conta oltre 20mila volumi tra libri moderni, manoscritti, edizioni rare, libri antichi, carte geografiche, periodici, dvd, cd musicali, collezioni di foto e immagini digitali. Questo è stato possibile grazie alla partnership con la Fondazione “Vico” presieduta dal prof. Vincenzo Pepe. Grazie al mix tra storia, natura e cultura – conclude – abbiamo dimostrato come sia possibile coniugare la tutela della natura e della biodiversità con lo sviluppo sociale e culturale delle popolazioni del Parco e non solo”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.