Salernitana: Mancini rivuole la maglia numero 10

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Mancini_2Manuel Mancini vuole riprendersi la maglia numero 10 e vuole tornare ad essere incisivo, devastante come era successo contro il Barletta. L’Assist a Gustavo per l’1-0 e il gol del raddoppio contro i pugliesi portarono la firma del centrocampista di Ostia, migliore in campo, libero di svariare su tutto il fronte d’attacco. Gregucci avanzò il suo raggio d’azione di una ventina di metri e a Salerno si rivide quel Mancini che con la maglia di Gallipoli e Taranto in passato aveva dimostrato di meritare anche categorie superiori. A L’Aquila, invece, il romano, francobollato da Corapi e puntualmente raddoppiato quando entrava in possesso del pallone, non è riuscito ad entrare in partita e non ha trovato la posizione giusta, al punto che ha fatto fatica a rientrare ed ha finito con l’innervosirsi (tanto che Gregucci s’è sgolato per richiamarlo e alla fine l’ha dovuto sostituire).

Domenica il talentuoso numero 10, inseguito vanamente in estate da Lotito e tornato in granata solo a novembre, è scivolato addirittura in Tribuna. Secondo qualcuno è stata una punizione per qualche parolina di troppo pronunciata in campo al Fattori, in piena trance agonistica; secondo altri l’esclusione è stata dettata dal fatto che il ragazzo era diventato papà poche ore prima (motivo per cui magari poteva essere un po’ “distratto”). Mancini, che ha avuto modo di chiarirsi pure con Ezio Capuano, riguardo ad alcune ingenerose dichiarazioni sull’ex trainer granata Perrone rilasciate dal romano in sala stampa proprio dopo il match col Barletta, sta lavorando sodo per dimostrare a Gregucci che il titolare del ruolo di fantasista in questa squadra è lui. Che si tratti di gare interne (dove ha sempre dato il meglio di sè) o in trasferta (dove anche lo scorso anno in Seconda Divisione spesso si perdeva), il ragazzo di Ostia vuole dare il suo contributo per rilanciare le quotazioni della squadra e le sue. Mancini, riavvicinatosi all’area di rigore, vuole anche lanciare l’assalto al suo record di gol in una stagione (che appartiene all’annata 2007/8, quando segnò 7 gol in 18 partite al Taranto, play off inclusi).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.