Salernitana: serve il salto di qualità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Ascoli_9_GregucciIl primo mese e mezzo per Gregucci ed il suo staff è stato improntato alla gestione dell’emergenza. Chiamato in corso d’opera al capezzale della Salernitana lo scorso 26 di gennaio, il tecnico pugliese sin dal primo impegno ufficiale (Salernitana-Barletta 3-0) ha scelto un modulo che potesse ben adattarsi alle caratteristiche degli elementi della rosa, senza sforzi particolari in termini di comprensione. Il 4-2-3-1, d’altronde, è una variante del 4-4-2, uno schema “base”, che prevede solo tanta applicazione dal punto di vista mentale e tanta disponibilità al sacrificio (e dunque corsa). Ora, invece, a Gregucci società e piazza chiedono di fare il salto di qualità e il trainer granata cercherà di sfruttare questi 10 giorni di ritiro proprio per fare questo. A Roma, intermezzo della gara d’andata di Coppa a Monza a parte, il tecnico di origini pugliesi darà ai suoi ragazzi compiti precisi: si cercherà di prendere confidenza anche con altri schieramenti tattici, che potranno essere proposti in determinate partite o anche a gara in corso a seconda delle circostanze.

Ma soprattutto verrà effettuato un piccolo richiamo di preparazione, per permettere ai giocatori della rosa (soprattutto quelli arrivati a gennaio) di avere benzina da sfruttare nelle ultime gare della stagione e per di arrivare ai play off tirati a lucido. Sempre sperando di poter recuperare pure alcuni infortunati cronici. Inoltre, andrà registrata ulteriormente la difesa che (priva di Bianchi e Tuia), domenica a Grosseto ha subito due gol in una sola partita (nell’era Gregucci non era mai successo). Ma soprattutto si cercherà di comprendere per quale motivo (come era già accaduto a L’Aquila) la squadra granata non sia riuscita ad imporre il proprio gioco, a creare occasioni in serie (cosa che invece ha contraddistinto le altre partite della gestione Gregucci) e perchè siano stati commessi così tanti errori in fase di impostazione. In Coppa al Brianteo mercoledì prossimo la Salernitana cercherà di ottenere un risultato positivo, ma è chiaro che le attenzioni di tutti sono rivolte al successivo impegno di campionato. Vietato steccare la gara col Catanzaro è il diktat, a Gregucci spetta il compito di trovare il modo migliore per affrontare la prima di sei finali per raggiungere i play off ed ottenere la miglior posizione possibile nella griglia degli spareggi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.