Fondi Ue: Asmez, De Luca sia coerente ritiri ricorso al Tar

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
  Vincenzo_De_Luca_conferenza_Comune_1”È una notizia molto positiva il cambio di rotta che stamane ha annunciato il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, incontrando una delegazione di sindaci del territorio”. E’ il commento di Francesco Pinto, presidente del Consorzio Asmez, che rappresenta oltre 1800 enti Locali italiani ed in particolare il 95% dei Comuni campani, alla nota diramata stamani dal Sindaco di Salerno. ”Siamo lieti che De Luca abbia finalmente compreso l’importanza di non bloccare il finanziamento per i comuni con meno di 50mila abitanti previsto dall’avviso pubblico regionale sull’accelerazione di spesa dei fondi europei e siamo anche pronti a sottoscrivere ed appoggiare tutti e quattro i punti presentati da De Luca stamane per la “sfida” alla Regione su efficienza, concretezza e trasparenza, perché non si può né si deve tacere sui ritardi finora accumulati dalla Regione Campania nella programmazione e nella gestione della spesa dei fondi europei”.
Secondo Pinto, però ”c’è una grave incongruenza nelle dichiarazioni di De Luca”. ”Non è affatto vero – dice Pinto – che il ricorso al Tar per l’annullamento dell’avviso pubblico per l’assegnazione dei finanziamenti comunitari ai piccoli comuni presentato dal comune di Salerno il 6 Febbraio non contenga l’istanza di sospensione, così come ha detto oggi De Luca ai sindaci, ed anzi questa stessa istanza – prosegue Pinto – sarà già discussa il 27 marzo. Mi pare allora evidente – aggiunge – che questa azione sia in grave contraddizione con il secondo punto annunciato oggi da De Luca, cioè la richiesta alla Regione Campania di emettere entro un mese i decreti di finanziamento dei 530 progetti già dichiarati coerenti, con relativa certificazione sulla cantierabilità. A questo punto l’unica strada che resta al sindaco di Salerno per dimostrare coerenza e correttezza – sostiene Pinto – è quella di ritirare immediatamente il ricorso al Tar. Se questo non dovesse accadere – conclude Pinto all’udienza del 27 marzo ci sarà comunque la presenza di Asmez, rappresentata dall’avvocato Lorenzo Lentini, per garantire e tutelare gli interessi dei piccoli comuni”.
Fonte ANSA

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.