Gli ultimi 360 minuti saranno decisivi per il primo posto e per i play off

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Catanzaro_26_PestrinTutto si deciderà nei prossimi 360 minuti. Nulla è stabilito per il primo posto così come nulla appare scontato per la griglia play off. Le variabili impazzite sono le toscane Pisa, Prato e Grosseto. Il Grosseto vede la coda della Salernitana, il Pisa si è rilanciato dopo essersi aggiudicato il derby con il Prato ma questi ultimo, ora a quota 36 e dunque a sei punti dalla Salernitana che occupa al momento l’ultimo posto utile per i play off dovranno ospitare la Salernitana e sperano nella ripetizione della sfida con il Lecce dove si è verificato un errore arbitrale. Per quanto riguarda la vetta la partita è tra Frosinone e Perugia anche se il cammino dei ciociari è nettamente più insidioso, alla luce dello stop imposto dal calendario e degli avversari che li attendono.

Il Perugia, invece giocherà le ultime quattro gare tre vole al Curi ed una sola volta in trasferta a Salerno contro i granata. C’è poi il Lecce, attardato rispetto alle prime due ma che comunque potrebbe sfruttare qualche passo falso. Ci sono poi Catanzaro, L’Aquila, Pisa, Benevento, Pontedera, Salernitana, Grosseto e a questo punto anche il Prato. Due di queste saranno costrette a rinunciare agli spareggi promozione. Il campionato nel campionato riguarda la migliore collocazione nella griglia play off dove al momento il Catanzaro, fermato inaspettatamente dal Gubbio sembra essere messo meglio. I calabresi sono attesi dalle trasferte di Benevento, Barletta e L’Aquila con la gara casalinga con la Paganese che sembra già scritta nel mezzo. Primi incroci, dunque, all’orizzonte, con L’Aquila che in attesa degli ultimi 90 minuti di fuoco dovrà vedersela prima con il Gubbio e il Frosinone in trasferta (i tre punti della gara con la Nocerina è come se fossero già inseriti nella classifica generale). Il Pisa è la squadra che rischia di più. Dopo Salerno ci sarà il turno di stop. Poi il Lecce tra le mura amiche e per finire il derby a Viareggio. Per il Benevento le prossime quattro gare non rappresentano ostacoli insormontabili. Catanzaro a parte Ascoli (in trasferta), Viareggio (in casa) e Prato ancora fuori. Il Pontedera infine ha il Barletta e il Gubbio tra le mura amichema va anche a Perugia e dovrà scontare il tirno di stop. Il Grosseto è la mina vagante perché ha sulla sua strada Lecce e Prato tra le mura amiche e Viareggio e Barletta in trasferta. Decisiva la sfida di domenica con la terza forza del campionato per saggiare le reali potenzialità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.