Scherma: successo Nedo Nadi Salerno, Michele Gallo vince il “Trofeo Nazionale Kinder più sport” di sciabola

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Scherma_Nedo_NadiVoleva vincere. Ha finito per trionfare. E non è proprio la stessa cosa. Michele Gallo, giovane promessa della Nedo Nadi Salerno, è salito sul gradino più alto del podio a San Severo aggiudicandosi il “Trofeo Nazionale Kinder Più Sport” per la categoria Ragazzi di sciabola, il “gran prix” a punti della scherma under 14. Lo sciabolatore salernitano in terra pugliese ha bissato il successo ottenuto nella prova inaugurale del circuito, a Lucca: altro primo posto, apoteosi meritatissima. Alla vigilia, specie dopo un maledetto infortunio accusato nelle scorse settimane che ne ha persino messo in dubbio la presenza in pedana a San Severo, Michele Gallo aveva ceduto alla suggestione di fare due calcoli: forte della vittoria in Toscana, con una concomitanza positiva delle prestazioni dei più immediati concorrenti, sarebbe potuto bastare un buon piazzamento per portarsi a casa il titolo nazionale. Però, quando ha impugnato la sciabola, ha voluto e ottenuto tutto. 

Testa di serie numero uno dopo la fase a gironi, ha continuato a tirare alla grande nel tabellone a eliminazione diretta, facendo fuori, uno dopo l’altro, il formiano Traversi (15/6), il fiscianese Citro (15/6), il barese Pellegrino (15/9) e il sanseverino Bonsanto. Proprio quel match, vinto per 15/11 sull’atleta di casa, ha regalato a Gallo in un sol colpo la certezza d’un posto sul podio e l’aritmetica del “Trofeo Kinder Più Sport”. Però lo sciabolatore della Nedo Nadi non si è accontentato. Ha superato anche il palermitano Labarbera in semifinale (15/10), per poi completare il suo personalissimo capolavoro nella finale contro il padovano Nigri (battuto ancora per 15/10).

Il trionfo di Michele Gallo è figlio del suo talento e – soprattutto – del grande lavoro quotidiano con i tecnici Luca Chiei e Gigi Tempesta e il preparatore atletico Giovanni De Martino. Ma la gioia del settore sciabola della Nedo Nadi, che a San Severo ha registrato anche le buone prestazioni di Benedetta CapeceGiorgia Gambardella e Vincenzo Bisogno, è enfatizzata anche da un altro risultato raggiunto invece nella categoria Master. Nella prova nazionale dei “veterani” svoltasi a Zevio, infatti, Anna Renna ha ottenuto una splendida vittoria, rincorsa da tempo dopo tanti piazzamenti (positiva in Veneto anche la gara di Cesare Pedrizzi). Sigillo a week-end da ricordare per il club salernitano del presidente Teresa Russo, infine, il doppio podio a Roma di Ida Finizio e Carlo Gallo, rispettivamente seconda e terzo nel “Trofeo del Sabato” di spada, dove si sono ben disimpegnate anche altre due allieve della maestra Ewa BorowaAntonella Fiordelisi e Ludovica Picarone. Per la Nedo Nadi davvero un fine settimana da incorniciare.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.