Negozi aperti nei giorni di festa a Salerno, Cisl: “Esentarli dal pagamento tributi”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
5
Stampa
shopping_negozioPolemiche inutili e sterili quelle che si ascoltano in questi giorni nei confronti dei commercianti di Salerno. E’ di poche settimane fa il grido di allarme lanciato dall’ associazione di commercianti del centro storico che rappresentavano le enormi difficoltà del settore e la chiusura di numerose attività commerciali. E nonostante tutto si chiede ai commercianti di adeguarsi alle esigenze della città turistica e di aprire i battenti dei loro negozi solo per soddisfare le esigenze di pochi. “Dopo oltre due anni di liberalizzazioni degli orari e delle aperture domenicali e festive previste dal decreto “Salva Italia” gli effetti reali e riscontrabili sono completamente negativi. Le liberalizzazioni non hanno portato nessun aumento dell’occupazione, nessun aumento dei consumi ma hanno avuto l’effetto di peggiorare le condizioni di lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori”, ha affermato Matteo Buono, segretario generale della Cisl Salerno.

“In città avremmo bisogno non dell’ironia ma di politiche comunali che favoriscano le aperture nei giorni festivi, riconoscendo ai lavoratori la giusta retribuzione ed evitando il ricorso a lavoratori assunti in nero e per l’occasione. Incominciando, per esempio, a coinvolgere maggiormente le associazioni di categoria nelle politiche di settore ed a considerare la possibilità di applicare delle agevolazioni tariffare annuali o coloro i quali si impegnano a rispettare in maniera concordata un calendario minimo di aperture nei giorni festivi e per alcune occasioni particolari, a cominciare dall’esentare dal pagamento dei tributi locali, a partire dalla Tosap e della Tarsu”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

5 COMMENTI

  1. o ver! e chi le deve pagare le tasse?
    i commercianti per anni hanno speculato e si sono arricchiti( restando sempre cafoni)e mo piangono miseria?
    afammocc!!!ben gli sta.
    ma tanto si sa che la CISL è la stampella del centro destra anti de luchiana a prescindere.
    che fine che ha fatto questo nobile sindacato

  2. oltre ha esentarli dal pagamento dei tributi, PAGASSERO IL GIUSTO, CIOè IL DOPPIO PER LA GIORNATA, come porevedono i contratti, ai dipendenti.
    Vero CISL e associati.

  3. Da associato CISL mi dissocio! Mi sembra una proposta inattuabile fatta solo per dire qualcosa. Sarebbe, a mio avviso, solo un altro mezzo per evadere.

  4. Sergio ti vedo accanito come non mai contro i commercianti. ti sei reso conto che i negozi di cui tu parli “si sono arricchiti come i pazzi” sono falliti? Ti rendi conto che fare uno start up, significa chiudere al 90% dopo 2 anni considerando che a Salerno non esiste più possibilità di lavoro e quindi nessuno più spende se non dai cinesi (e nemmeno più) dai 50 centesimi, o da quelli che vendono le pezze a 5 euro al quintale?. Ti rendi conto che la gente compra le firme, fatte a napoli, da ragazzi che le spacciano sui motorini in grandi buste? Ti rendi conto che ad ogni 20 mt c’è un bar, una pizzeria? Salerno è finita commercialmente, è finita industrialmente!!! non c’è più nulla, si regge su quei 4 raccomandati che a loro tempo furono assunti dal comune o dagli statali in generale, ergo stu panin quanta piezz hamma fa?!!! Una proposta. Cominciamo a tenere chiusi i centri commerciali ed i supermercati il sabato pomeriggio e la domenica e vediamo se le cose migliorano un pochino!!!! Cominciamo a far rispettare l’orario di chiusura ai supermercati come fanno tutti i commercianti che hanno un’azienda a gestione familiare!!! La camera di commercio stabilisca un calendario di aperture domenicali, ma soprattutto le diversifichi tra zona centro e zona orientale!!!!!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.