Legge regionale sui rifiuti, Celano (NCD): “Incredibili piroette di De Luca”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
roberto_celanoDopo aver “tuonato” per qualche anno avverso la L.26/2010 che, “recependo” quanto previsto dalle leggi regionali varate dall’amministrazione Bassolino, sanciva la “provincializzazione” del ciclo integrato dei rifiuti, dopo aver impiegato risorse pubbliche per “opporsi” nei tribunali alla organizzazione del ciclo per province, contestando perfino la “costituzionalità” della norma in questione, De Luca ora si “scaglia” incredibilmente contro la legge regionale che, in assonanza a quanto previsto dalla nuova normativa nazionale, “regolamenta” il ritorno delle competenze in capo ai comuni. Eppure tutti ricordiamo il “ringhioso” Sindaco di Salerno difendere con i denti le prerogative dei comuni in “tema” di rifiuti, presagendo scenari “foschi” e drammatici per l’incapacità, a suo dire, delle province di organizzare e gestire il ciclo integrato.

De Luca si appellava all’ANCI, a tutte le Istituzioni, non tanto per difendere evidentemente l’interesse delle comunità locali ma soprattutto per tentare di non perdere un importante “centro di potere”. Nel frattempo le province, anche a mezzo delle società strumentali, nonostante le difficoltà determinate dell’incresciosa eredità di “carrozzoni rossi” e di debiti per svariati milioni di euro, egregiamente “governavano” il ciclo, evitando ai territori i disagi e le vergogne vissute in un recente passato. De Luca ha poi vinto la sua battaglia. Ha indotto, unitamente all’ANCI e con l’ausilio dei Parlamentari di suo riferimento, ad una modifica normativa che prevedesse il ritorno di ogni competenza ai comuni anche in forma associata.

Come, però, spesso capita, il Sindaco re dell’incoerenza, ora cambia idea, mette le mani avanti e ricomincia una nuova “litania” contro la regione, rea di aver recepito, questa volta, una legge dello stato da egli fortemente agognata e sostenuta. “Ora- dice il Sindaco – dovrebbe entrare in vigore una legge regionale per il trasferimento ai comuni delle competenze in materia di rifiuti che, dal mio punto di vista, è disastrosa e ingestibile e che rischia di provocare il raddoppio della tassa sui rifiuti”.

De Luca, lo dica chiaramente, vuole forse in capo ai comuni solo le competenze e la gestione, lasciando a casa le centinaia e centinaia di lavoratori assunti in passato dalle gestioni ad egli care per poter, magari, andare avanti con procedure di selezioni già avviate e continuare ad illudere i giovani salernitani? Sembrerebbe tutto incredibile se non fosse vero. Si può ancora, chiediamo, tollerare e dar credito ad un così confusionario ed incoerente amministratore che da’ vita ad incredibili “piroette” e che, senza vergogna, riesce ad asserire tutto ed il contrario di tutto, al solo fine di assecondare la convenienza del momento?

ROBERTO CELANO – cons. comunale NCD

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. CARO CELANO L’INCOERENZA STA NELLE VS. AZIONI .
    DE LUCA HA DETTO CHE E’ PRONTO AD ASSORBIRE I DIPENDENTI , MA NON TUTTI I DEBITI DELLE SOCIETA’ CHE LA GESTIONE DEI RIFIUTI FATTA DALLA PROVINCIA HA ACCUMULATO IN QUESTI ANNI .
    E COME FACCIAMO PROVINCIA E REGIONE FANNO I DEBITI E I COMUNI (CIOE’ I CITTADINI) LI DEVONO PAGARE ?
    MA NON STATE PROPRIO BENE ?
    SOPRATTUTTO TU CELANO MA DI CHE PARLI ?
    ESCI FUORI SOLO PER ATTACCARE DE LUCA
    CERCA DI FARE LA PERSONA SERIA E IMPEGNATI PER FAR RIAPRIRE LA METROPOLITANA INSIEME AL TUO AMICO CALDORO

    VERGOGNATEVI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. E gli impianti chi li deve gestire? Il centro destra doveva avere le capacità e la forza di fare ciò che ha fatto Avellino. Perché eco ambiente in capo alla provincia non ha assorbito compiti e funzioni dei consorzi e dei comuni salernitani . Se fosse stato così oggi era tutto organizzato se incompetenza c’è stata e stata da entrambi i lati. Ha fallito la politica .

  3. Egregio dott.Celano quello che lei scrive lo avevo rimproverato tale e quale al Dott.De Luca nel precedente articolo che lo riguardava su Salerno Notizie (legga piu\’ in basso) anzi per errore ho pulsato due volte.Ora sia io che lei abbiamo commesso lo stesso errore, oltre alle giravolte politiche che compie ormai da tempo, non è che questo signor sindaco si prepara ad una tassazione dei rifiuti, come lui dice, al doppio dell\’attuale? L\’opposizione di cui lei fa parte, dovrebbe controllare se tutta la tassazione incassata dai cittadini, serve a coprire il servizio di raccolta oppure viene utilizzata anche per altre attivita\’,nel qual caso, ove ricorrono gli estremi, rivolgersi alla magistratura.Salvaguardare i cittadini fa parte dei doveri della opposizione o no?

  4. Hai ragione!
    Parla solo per attaccare De Luca,mai niente di propositivo!Come morso dalla tarantola!

  5. Scusate: questo soggetto fa una dichiarazione (che non ho letto e non leggerò) e c’è qualcuno, addirittura, che pubblica quello che dice…? Mah, siamo messi proprio male…

  6. caro Celano ogni volta che parli non ne azzecchi mai una buona. Le ricordo; AN, FORZA ITALIA, tazz’ e cucchiaie con Cirielli e Iannone e poi da entrambi trombato in FRATELLI D’ITALIA e adesso NCD. Noi salernitani glielo chiediamo umilmente la smetta di fare interventi che la danneggiano e che offendono la nostra umile intelligenza. Piuttosto come diceva l’amico di prima impegnati per fare riaprire la metropolitana insieme al tuo amico Caldoro. VIVA DE LUCA FORZA SALERNO VOGLIAMO DE LUCA PRESIDENTE DELLA REGIONE CAMPANIA: VIA DA SALERNO CHI NON AMA LA CITTA’

  7. CELANO FAI SEMP CHELL,VULESS VERE’ NU IUORNO CHE COMANDASTI TU CHE T FIR E FA,STAI ALL’OPPOSIZIONE E NUN CUNT NIENT FIGURATI SE FACISS O SINDACO COME FAI O CUNSIGLIERE SALIERNO IESS INT A MERDA

  8. Leggendo gli organi di stampa sono venuto a conoscrnza che la societa’ provinciale EcoambienteSalrrno Spa , da sempre diretta e gestita da rappredentanti politici del crntrodestra locale (il Sig. Celano e’ stato presidente della societa’ -dalla sua costituxione nell’-anno 2010 a tutta la -prima meta’ -dell’anno 2013)non paga ai suoi creditori e quindi non onora i propri debiti! Quindi il sig. Celano di coda parla? Via tutti i politici dalle societa’ pubbliche!

  9. Non credo che nessuno potesse opporsi alla legge che prevedeva la provincializzazione dei rifiuti,non c’è stata volontà politica ,ma attenti niente spazzamento,niente raccolta, niente trasporto e quindi anche niente smaltimento. O la provincia oggi si assume la responsabilità dell intero ciclo integrale dei rifiuti o in alternativa cede tutto ai comuni. E se non erro l assessore Giovanni Romano diede il suo consenso ,ancora oggi , al trasferire il ciclo integrato dei rifiuti in capo alla società ecoambiente.

  10. Ed i numerosi”carrozzoni neri” ? Ne vogliamo parlare? E come dicevail grande Toto’ : Ma mi faccia il piacere……

  11. Voi di sinistra, anzi uomini del sindaco, oltre ai consueti insulti evitate sempre di parlare del problema posto.Allora è vero o no che De Luca voleva il termovalorizzatore “bellissimo” tanto da volere trasferire gli uffici comunali e sopratutto quello del sindaco?E’ vero o no, che quando la regione di Bassolino stabili’ che doveva farlo la provincia e non piu’ lui, cambio la destinazione d’uso, facendola diventare artigiana (da allora neanche una bottega)?E’ vero o no che quando le strade della Campania furono invase dai rifiuti, De Luca disse a Salerno ci pensiamo noi la provincia faccia altro?E’ vero o no che malgrado i salernitani fanno la differenziata tra la piu’ alta d’Italia hanno visto aumentare la tassazione oltre il 100%.E’ vero o no che ci ammansiva ogni Venerdi dalla sua Tv preferita,i salernitani risparmieranno con la raccolta della carta,della plastica,del vetro e ultimo miracolo con l’umido faremo il concime che venderemo per farvi diminuire le tasse?Io faccio il tifo non per De Luca e per nessuno altro,ma non mi piace prenderlo in quel posto, se invece ad altri si è un problema loro.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.