Scherma: la Nedo Nadi Salerno a Riccione cala il tris, Gallo-Gambardella e Scotti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Scherma_Nedo_Nadi_Michele_GalloDue bronzi conquistati, un podio sfiorato, altre mille emozioni vissute. La Nedo Nadi Salerno ha tenuto fede alla tradizione. Per l’ennesima volta. A Riccione, al “Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini”, i Campionati Italiani under 14 della scherma, lo storico sodalizio di piazza Casalbore ha recitato ancora una volta un ruolo d’assoluto protagonista. Una soddisfazione incredibile per la società presieduta da Teresa Russo, confermatasi vivaio d’oro sia nella sciabola che dalla spada. Proprio dal gruppo sciabolatori, guidato dai tecnici Luca Chiei e Gigi Tempesta, sono giunti i due acuti più importanti. Sia Michele Gallo, nella categoria Ragazzi, che Miriam Marino, tra le Allieve, sono infatti saliti sul terzo gradino del podio. Medaglie che luccicano, pur portando con sé il comprensibile rammarico dopo che entrambi avevano accarezzato il sogno di conquistare il titolo tricolore. Rimpianto che però lascia ben presto spazio all’orgoglio e alla felicità d’aver suggellato, con uno straordinario risultato, una stagione da incorniciare.

Per Michele Gallo, già vincitore delle due prove nazionali del “Trofeo Kinder Più Sport” di Lucca e San Severo (e per questo premiato dal presidente federale Giorgio Scarso per il successo nella classifica finale del Gran Prix di categoria), il bronzo di Riccione rappresenta il punto esclamativo sul suo talento. Una promessa già sbocciata, una garanzia per il futuro (roseo) della Nedo Nadi. Splendida anche la performance di Miriam Marino, che con una gara perfetta ha conquistato un podio che le spalanca le porte d’una prestigiosa esperienza con le Azzurrine della sciabola. Con l’auspicio (concreto) che sia solo la prima tappa d’un percorso in continua crescita. Non ha deluso neppure il settore spada, capeggiato dai maestri Ewa Borowa e Carlo Gallo. La più brava è stata Allegra Scotti, ormai presenza fissa nelle “finali a otto”. L’atleta salernitana ha chiuso al quinto posto tra le Giovanissime, confermandosi tra le più belle realtà a livello nazionale della sua categoria. Anche in questo caso, un pizzico d’amarezza per esser rimasta ai piedi d’un podio che avrebbe meritato. Il piazzamento di Allegra Scotti è l’apice d’un risultato “di squadra” comunque soddisfacente per il gruppo spadisti della Nedo Nadi, che ha visto in gara anche Sara Kowalczyk, Maria Alice Ippoliti, Carlotta Portofranco, Silvio Tedesco e Maria Wanda Amato. E positive pure le prestazione degli altri sciabolatori saliti in pedana a Riccione: Giorgia Gambardella, Benedetta Capece, Vincenzo Bisogno e Alessandro Nino.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.