Chiusura strada Cilentana, Coldiretti Salerno: danni incalcolabili per la zona

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
frana_cilentanaLa stagione estiva alle porte ma anche tutto il sistema imprenditoriale cilentano è a rischio a causa dei problemi legati alla viabilità, alle frane e alle strade ormai chiuse da mesi. A dare l’allarme è la Coldiretti Salerno. “Continuiamo a registrare lamentele e disagi in tutti i territori a sud della provincia – si legge in una nota – la chiusura della Cilentana, ormai certa, per tutto il periodo estivo, è davvero il colpo di grazia per l’economia locale, e non solo turistica.

Ma problemi si registrano un po’ ovunque, tra i comuni di Ascea, Casal velino, Acciaroli ma anche nell’area degli Alburni dove persistono problemi di viabilità. Nonostante siano stati stanziati, mesi or sono, cospicui fondi regionali, reclamizzati per giorni sui giornali, nulla è ancora cambiato”. “Coldiretti – sottolinea il presidente provinciale di Coldiretti, Vittorio Sangiorgio – si augura che, dopo il voto del 25 maggio, il primo atto dei sindaci cilentani sia quello di fare rete e di lavorare insieme per risolvere, definitivamente, il problema della viabilità, sollecitando gli Enti preposti ad interventi celeri. Le imprese non possono più pagare le tasse senza ricevere servizi. La “grande industria” del Cilento, ovvero l’agricoltura, non può correre il rischio di presentarsi in queste condizioni ad Expo 2015, che è il vero grande obiettivo della nostra economia a breve termine”.

“I danni sono ingenti – fa eco il direttore di Coldiretti Salerno, Salvatore Loffreda – in questo periodo di bassa stagione abbiamo registrato un calo di prenotazioni delle scuole per quel che riguarda le fattorie didattiche a sud di Salerno, e il rischio è che la stagione estiva ormai alle porte provochi altrettanti forfait da parte dei vacanzieri che temono per la viabilità. L’economia locale è in sofferenza da tempo: il trasporto inizia a pesare troppo sui bilanci delle imprese agricole con gravi ripercussioni sull’economia”.

Fonte: CilentoNotizie

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Coldiretti ha pienamente ragione, ma questi rilievi non dovrebbe farli un sindacato sia pur rispettabile, l’irresponsabilità delle classi dirigenti politiche locali salernitane è davvero al massimo, ma il problema principale è anche nei mancati controlli di legalità a monte che ormai non esistono più,ovvio che parlo della magistratura,delle forze dell’ordine e della Prefettura, nessuno che si assume le proprie responsabilità per paura di andare contro “l’ordine costituito” dal sistema corrotto e che ormai ha abbandonato al caos l’Italia e suoi i cittadini inermi……………vogliamo arrivare alla guerra civile e tra i poveri?

  2. Politici e burocrati italiani che continuano a impoverire e a saccheggiare il popolo e la Nazione Libera Del Cilento. SECESSIONE!!!!!! E costituzione della Nazione Libera Del Cilento con Monarchia Borbonica.
    Patrioti Cilentani.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.