S.V.I.( Sindacato Venatorio Italiano ) su manifestazioni di solidarietà per Emanuele Scifo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
emanuele_scifoIl Sindacato Venatorio Italiano raccoglie e fa proprio l’appello di un giovane, Emanuele Scifo, affetto da una rara malattia, la cipo, un’ostruzione cronica intestinale, che necessita di un trapianto di cinque organi, stomaco,duodeno pancreas,milza,intestino tenue e crasso. L’intervento, che dovrà essere eseguito negli USA, e’ urgente e costosissimo, le istituzioni interpellate dalla famiglia per un aiuto economico, sono rimaste per molto tempo sorde all’appello.

L’Asl pochi giorni fa ,ha approvato una delibera e la Regione Campania si accollerà  parte della spesa per la delicata operazione , ma la corsa per Emanuele  non si può  fermare.

Le spese per la permanenza in America fuori dalla struttura ospedaliera(iter previsto circa 90 giorni),la degenza(iter previsto circa sei mesi) e  le terapie mediche sono a carico del paziente e  sono molto costose ,ed è quindi ancora fondamentale la nostra solidarietà.

Lo S.V.I. ( Sindacato Venatorio Italiano ), unitamente ai cacciatori che lo sostengono ,e non solo, hanno dato luogo ad una serie di manifestazioni sportive, nel caso specifico gare di tiro al piattello, che si terranno in piu’ di una provincia della nostra Regione, il cui incasso sara’devoluto interamente per sostenere ed aiutare il nostro giovane amico Emanuele.

Domenica 20 luglio Prima edizione di “Una giornata per Emanuele Scifo” .Alle ore 9 a Eboli (Sa) gara di percorso di caccia ,presso il Tiro al volo “Il campione”, in Località Acqua dei Pioppi .

Domenica 27 luglio Seconda edizione di “Una giornata per Emanuele Scifo” .Alle ore 9 a Villa Literno (CE) gara di percorso di caccia ,presso il Tiro al volo ” Le dune” , in via delle dune al km 8 .

Il Sindacato rivolge il suo appello a tutti i cacciatori Campani e di altre Regioni. Chi  vuole  dare un aiuto a questa causa, al di là della manifestazione sportiva, può fare un versamento sul C/C001011293030 del Sindacato indicando nella causale ” contributo per Emanuele Scifo”, oppure presso il Banco di Napoli-Gruppo Intesa San Paolo IBAN IT27B0101076094100000000456 intestato a Emanuele Scifo viale Manfredi n° 13 -84091 Battipaglia (Sa) ,oppure su Postepay 4023 6006 5874 8464 codice fiscale SCFMNL80TO4A717R .

A coloro che volessero partecipare e che non sono ancora nostri iscritti, al di la della somma devoluta, sarà inviata la tessera associativa dello S.V.I. Si precisa che gia’ altre organizzazioni umanitarie stanno lavorando in tal senso. L’augurio dei cacciatori e’ quello che il loro modesto contributo, insieme agli altri amici, che stanno combattendo per la stessa causa, possa riaccendere una luce di speranza per la vita per questo nostro giovane e tenace fratello.

Per info il sito: www.sindacatovenatorioitaliano.com

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.