Giustizia: sos da Napoli, riordinare quella amministrativa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
GIUDICE_Giustizia_Avvocati_Legge“I recenti interventi legislativi del Governo in materia di giustizia amministrativa, contenuti nel decreto legge 90/2014, impongono, con urgenza, di accelerare il dibattito sul riordino del settore, coinvolgendo tutte le componenti in causa”. E’ quanto scrivono, in una nota, il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Napoli, la Camera amministrativa e comunitaria della Campania aderente all’Unione nazionale avvocati amministrativisti e la Societa’ italiana avvocati amministrativisti, organizzatori del convegno dal titolo ‘Della permanente utilita’ della giustizia amministrativa: a proposito dei recenti interventi legislativi – Dl 90/2014″, che si svolgera’ lunedi’ prossimo 21 luglio 2014 (ore 15), a Napoli, nell’Aula “Filangieri” del Tar Campania. Con il presidente del Tar Campania, Cesare Mastrocola, interverranno anche l’on. Enrico Costa, viceministro alla Giustizia; Oberdan Forlenza, segretario generale del Consiglio di Stato; il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris; i parlamentari delle Commissioni Giustizia di Senato e Camera Rosaria Capacchione e Carlo Sarro, i presidenti dei consigli dell’Ordine degli avvocati di Napoli, Nola, Santa Maria Capua Vetere, Torre Annunziata e Benevento, magistrati ed avvocati autorevoli.
“La perdurante mancanza di un’efficace interlocuzione porta a ritenere fondato e concreto il timore che le scelte siano avvenute ed avvengano unilateralmente sulla base di presupposti erronei, talvolta addirittura di luoghi comuni, sulla giustizia amministrativa e non mettendo a fuoco le vere problematiche che la riguardano e senza apportare alcun reale vantaggio ai cittadini che ad essa si rivolgono -sottolineano Francesco Caia, presidente Ordine avvocati Napoli, Antonio Palma, coordinatore commissione ‘Diritto Processuale Amministrativo’ del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, Luigi Maria D’Angiolella, presidente Camera amministrativa e comunitaria della Campania, Antonio Lamberti, presidente regionale campano avvocati amministrativisti -. Sul punto, e’ emblematica la vicenda della prevista soppressione della sede staccata di Salerno del Tar Campania. Infatti, le due sezioni che compongono la sede corrispondono a un bisogno di giustizia rilevante, dato che le province di Avellino e Salerno, per la loro estensione territoriale, richiedono una sede giudiziaria di riferimento facilmente raggiungibile e di fruibile accesso. E’ testimonianza il rilevante numero di ricorsi pendenti presso la suddetta sede”.
Fonte ANSA
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.