Parte da Giffoni programma per reti in fibra ottica di nuova generazione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Fibra_otticaParte da Giffoni il programma per la realizzazione in Campania della rete in fibra ottica di nuova generazione per il raggiungimento degli obiettivi dell’agenda digitale europea. Giffoni Valle Piana è il primo tra i comuni del Bando Campania dove è già completata la rete ultrabroadband di nuova generazione, grazie al programma che prevede l’utilizzo dei fondi pubblici europei.

Telecom Italia, infatti, si è aggiudicata il Bando per la Regione Campania relativo alla concessione di un contributo ad un progetto di investimento per la realizzazione di nuove infrastrutture ottiche passive abilitanti alle reti NGAN (Next Generation Access Network), in grado di erogare servizi innovativi a cittadini, imprese e pubblica amministrazione.

Il Bando, emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso la società Infratel e approvato dalla Commissione europea, prevede un finanziamento pubblico di 118 milioni di euro grazie all’utilizzo dei fondi europei FESR, a cui si aggiungono 57 milioni di euro di investimento da parte di Telecom Italia.

“Questa iniziativa ha l’obiettivo di contribuire ad accelerare i processi di digitalizzazione del Paese, coerentemente con gli obiettivi indicati dell’Agenda Digitale Europea”, ha dichiarato Roberto Opilio, Direttore Technology di Telecom Italia. “Siamo particolarmente orgogliosi che Giffoni sia il primo tra i comuni del Bando Campania che ci siamo aggiudicati, dove è già resa operativa l’infrastruttura di rete passiva in fibra ottica, che consentirà ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale”. Un’ulteriore nota di merito per una comunità desiderosa di continuare a crescere.

“Il Giffoni Film Festival è da sempre una realtà al passo con i tempi e spesso, come oggi accade, anche in evidente anticipo rispetto all’intero panorama nazionale”, ha aggiunto Claudio Gubitosi, direttore del Festival. “Si tratta di un progetto ambizioso che dimostra come, grazie alla partnership tra pubblico e privato, possiamo continuare a progredire, portando i nostri contatti e i tanti fans a divenire sempre più numerosi e affezionati”.

Telecom Italia realizzerà entro il 2015, nei 119 comuni previsti dal progetto, le infrastrutture di rete passiva in fibra ottica adeguando 173 aree di centrale. L’investimento complessivo è di oltre 175 milioni di Euro, di cui circa 118 milioni di finanziamento pubblico e 57 milioni a carico di Telecom Italia. Circa 1 milione le unità immobiliari che saranno dotate di servizi digitali innovativi, con connessioni da 30 a 100 Megabit al secondo.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.