Più luci che ombre dopo il ritiro ma c’è ancora da lavorare

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ritiro_salernitanaSi chiude con uno scialbo pareggio a reti bianche ed un rigore sbagliato da Foggia, calciato alle stelle forse per colpa di una zolla la prima parte del ritiro pre campionato della Salernitana. Da San Vito di Cadore torna una Salernitana con qualche dubbio in meno e qualche certezza in più. Le certezze sono poi quelle che già avevano accompagnato la partenza: la determinazione del mister, l’applicazione maniacale degli schemi la voglia di far bene verso una piazza, Salerno, che gli appartiene non solo professionalmente. Tra le certezze un reparto arretrato di tutto rispetto, un gruppo che tra vecchi e nuovi appare molto più coeso, la voglia di rilancio di tanti atleti come Ciro Ginestra. I dubbi riguardano l’organico, ancora incompleto. I buochi che sembrano voragini a centrocampo ed un sistema di gioco che con le uscite di scena di Gustavo prima e Grassi va rivisitato in mancanza di esterni e soprattutto di alternative.

Somma ritorna a Salerno con gli uomini contati. Il cartello lavori in corso rimane sulla Salernitana perché tra i valzer di punte ed i tentennamenti di questi ultimi giorni la sensazione è che Fabiani debba ancora lavorare e tanto per soddisfare le richieste del mister. Proprio venerdì Somma ha sbottato a fine partita. Al mister non è andato giù, gambe pesanti e carichi di lavoro a parte, l’atteggiamento della squadra apparsa molle e inconcludente. Rimbrotti pubblici che sono immediatamente arrivati nello spogliatoio. I calciatori sanno che il mister è uno che vuole sempre il massimo impegno anche se si tratta di calcio d’agosto e di un test amichevole. Dietro l’angolo c’è la gara del debutto salernitano della squadra granata contro un avversario di tutto rispetto. Somma spera di mostrare ben altra Salernitana ai tifosi che lunedì sera saranno presenti al Dirceu di Eboli.

Si vedrà una Salernitana ancora incompleta ecco perché è importante chiudere il cerchio nel più breve tempo possibile. Sfumati definitivamente Cacia e Calil resta in pedi l’idea Sforzini con tutte le questioni irrisolte tra il calciatore ed il club abruzzese. Più facile arrivare a Coda del Parma. Nelle ultime ore alla Salernitana accostato anche il nome di Samuel Di Carmine attaccante  che potrebbe lasciare la Juve Stabia ed arrivare a Salerno. A Castellammare andrebbe uno tra Foggia e Ginestra. Aperte anche le strade che portano a Greco della Pro Vercelli ed a Bovo. Quest’ultimo aspetta solo di limare l’accordo economico per ritornare a vestire la maglia granata. Ai allontana, invece, Adam Vass.

Foto US Salernitana

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.