Dati Sole 24ore per Asl Salerno, Antonachio (Cisl): “Reinvestire i risparmi di spesa”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Pietro_Antonacchio_CISL“Prendiamo atto dei dati pubblicati dal Sole 24 ore e delle dichiarazioni del manager Squillante – afferma Pietro Antonacchio Segretario Generale della CISL FP – e corre l’obbligo, anche per scongiurare possibilità di strumentalizzazioni di sorta, rilevare  positivamente che, nonostante le grosse difficoltà nella tenuta complessiva del sistema, il dato inconfutabile  è l’abbattimento presunto di circa 1 milione e 200.000 euro rispetto alla mobilità passiva riferita al 2012, che in un periodo di grossa crisi non sono certamente bruscolini. Come è altrettanto positivo riscontrare i ringraziamenti al personale tutto che è riuscito a raggiungere tale obiettivo, tra le quotidiane difficoltà in cui versano tutti gli operatori.

 

Interessante è  dare un dato di lettura per fare apprezzare a quanto i lavoratori dell’ASL Salerno hanno concorso, i quali, forse in maniera esclusiva,  stanno assistendo a processi di razionalizzazione delle attività e riorganizzazione dei servizi, fenomeni che certamente in alcuni territori della nostra regione sono tutt’altro che avviati.

 

Per una popolazione campana di circa 5.769.750 abitanti ed applicando alle stesse province i dati elaborati dal giornale, rispettivamente si rileva che per Avellino su 428.523 abitanti la percentuale dell’11,6 % equivale a dire che 49.408 persone ovvero per analoghe volte un cittadino di quella provincia va fuori regione; per Caserta su 908.784 abitanti  il 12,8 % equivale a 116.324; per Benevento abitanti 283.651 l’11,8 % a 33.470; per Napoli 3.055.339 abitanti  il 5,3 % a 161.933 e per Salerno 1.093.453 abitanti il 10,4 % a 113.719, per un totale di 474.854 uscite fuori regione per prestazioni sanitarie. Il dato, comunque elevato, mostra però una flessione che letta in maniera esemplificativa, mostra una riacquisizione di fiducia verso il nostro servizio sanitario.

 

Da non sottovalutare il fatto che nel mentre il dato di Napoli potrebbe sembrare positivo rispetto a quello delle altre province, nei fatti bisogna rilevare che le opportunità di servizi e dei presidi sia per varietà specialistiche che per dimensioni è certamente non paragonabile a quelle di tutti gli altri territori.

 

Purtroppo come spesso accade si deve lamentare la totale disattenzione della regione che dovrebbe favorire il reinvestimento dei risparmi di spesa derivanti dalle maggiori offerte determinate anche grazie ai processi di riordino attuati o in fase di realizzazione, poiché in assenza tutti gli sforzi che si fanno finiranno come sempre a favorire, in termini di allocazione di risorse,  chi nei fatti non concorre ai risparmi e a cui le distribuzioni  di risorse sono state ad esclusivo quanto inopinato appannaggio. (Pietro Antonacchio)     

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.