Malattie rare: in attesa trapianto il salernitano Emanuele Scifo lancia sos a Berlusconi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
silvio_berlusconi“Nessun segnale da parte del Governo e del Quirinale, non mi resta che rivolgermi a politici che non sono in Parlamento, ma che magari hanno più sensibilità”. Emanuele Scifo, il trentatreenne di Battipaglia, in provinciadi Salerno, che necessita di un trapianto viscerale multiorgano, lancia il suo appello “a Silvio Berlusconi e a Francesca Pascale, che più di una volta hanno mostrato di avere grande sensibilità”. “Non c’è più tempo, sono in pericolo di vita, ho bisogno di aiuto – dice – Il 18 agosto mi è stato confermato l’appuntamento con il consolato americano”. Per quella data, Emanuele deve dimostrare, per avere il visto, di disporre di tutta la copertura economica per l’intervento al quale sottoporsi al Jackson Memorial Hospital.

L’operazione, che riguarda il trapianto di stomaco, duodeno, pancreas, milza, intestino tenue e crasso, costa 1 milione di dollari cui vanno aggiunte le spese per il periodo pre e post-operatorio. La Asl di Salerno e gli uffici della Regione Campania continuano a lavorare per lui. Antonio Squillante, direttore generale dell’Azienda sanitaria di Salerno, fa sapere che è pronta una nuova delibera ”con la quale stanziamo 1 milione di euro per Emanuele. Manca solo l’ok dei centri regionale e nazionale per i trapianti”. Così i fondi messi a disposizione del ragazzo aumentano. In un primo momento, infatti, l’Azienda sanitaria, sempre con il supporto della Regione Campania, aveva messo a disposizione un importo di 660mila euro.

“Stiamo lavorando – afferma Squillante – affinché questi soldi siano svincolati da quelli che Emanuele ha raccolto con gli eventi di beneficenza e che ammontano a 230mila euro”. Manca poco, quel poco che gli consentirebbe di volare in America, sperando in una vita normale. Sono 40 i casi in tutto il mondo di persone affette dagli stessi problemi, in Italia è l’unico. Emanuele è colpito da tre diverse tipologie: pseudostruzione cronica, angiodisplasia ileale diffusa e gastroparesi totale.

Fonte ANSA

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. se hai una sorella di 16 anni e ben formosa, forse il b potrebbe anche ascoltarti.

  2. Ce ne sono cretini sulla terra ma come te….per questo si dice che la madre dei cretini e’sempre incinta! Su un argomento così delicato vai a commentare in modo osceno. Vergognati !

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.