Comitato “Acqua Bene Comune” contro la Salerno Sistemi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
bolletta_Salerno_SistemiLunedì 25 agosto a partire dalle ore 19:00 presso lo spazio RIFF RAFF in Salerno, Via Gian Vincenzo De Ruggiero, 59 (di fronte al Polo Nautico di Pastena), il Comitato Acqua Bene Comune Salerno intende riunirsi insieme ai comitati, alle associazioni, alle unioni di consumatori ed a tutti i cittadini salernitani, per confrontarsi, discutere ed intraprendere azioni contro il nuovo balzello che Salerno Sistemi S.p.A. ha richiesto ai contribuenti attraverso l’inatteso addebito in bolletta del cosiddetto “Deposito Cauzionale”.

“Ancora un aggravio per le finanze dei cittadini che, per un motivo o per l’altro, continuano ad essere depredate da continui prelievi che riducono ancor di più la loro possibilità di spesa tanto decantata e necessaria per la ripresa del Paese che, nel frattempo, continua a sprofondare in una recessione inarrestabile”. Si legge in una nota inviata alla stampa. “Nell’ultimo invio di bollette da parte di Salerno Sistemi S.p.A. si evince un addebito di € 25,00 quale prima rata del nuovo deposito cauzionale richiesto in riferimento alla Delibera n. 86 del 28/02/2013 dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico”.

“Ebbene, la delibera in questione intende disciplinare l’applicazione del deposito cauzionale per il servizio idrico integrato. In essa emerge chiaramente l’intenzione di salvaguardare l’equità sociale attraverso la determinazione di una progressione di addebito sulla base delle capacità reddituali, attraverso una esenzione agli utenti finali che usufruiscono di agevolazioni tariffarie di carattere sociale, del rischio di morosità, dipendente dalla periodicità di fatturazione e dalla tempistica di pagamento e di sollecito, ed infine della sostenibilità da parte dell’utenza con particolare riguardo alle utenze domestiche”.

“Ciò non sembra accadere a Salerno; infatti Salerno Sistemi S.p.A. – si legge –  ha stabilito una quota fissa di deposito cauzionale per tutti gli utenti senza distinzione alcuna. Il principio di equità, secondo cui l’introduzione del deposito cauzionale tutelerebbe la cittadinanza solerte nei pagamenti nei confronti di quella morosa, viene totalmente disatteso a causa della modalità superficiale con cui il deposito cauzionale è addebitato ai cittadini salernitani”.

“Inoltre Salerno Sistemi S.p.A. disattende totalmente la normativa in materia di trasparenza, accessibilità e usabilità del proprio sito internet, uno strumento, questo, indispensabile per la consultazione della Carta dei Servizi da parte degli utenti. Ciò rende inapplicabile la richiesta del deposito cauzionale secondo quanto stabilito dal comma 2 dell’art. 3 della delibera n. 86 del 28/02/2013”.

“Durante l’incontro si approfondirà la discussione anche in merito alle sentenze che, in passato, hanno accolto le richieste dei cittadini dichiarando che il pagamento del deposito cauzionale non era dovuto. In alcuni casi, come ad esempio a Pistoia, il giudice di Pace ha annullato le fatture emesse nei confronti degli attori nella parte in cui la società chiedeva il pagamento delle somme relative al deposito cauzionale”.

Il Comitato Acqua Bene Comune Salerno – comitato.salerno@acquabenecomune.org

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Qualcuno dovrà pur rimpinguare le casse della società dopo la gestione fallimentare di Mucio.

  2. Veramente in Italia e in campania sidovrebbero fondare mille comitati in difesa dei beni comuni sottratti ai cittadini! solo un esempio scandaloso: Le spiaggie. Provate ad andare nel cilento o peggio ancora in costiera amalfitana: la camorra delle concessioni meriterebbe l intervento della magistratura!

  3. Cominciamo ad esigere chiarezzagli su questi pozzi senza fondo delle Partecipate del Comune.
    Ormai sono solo balzelli.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.