Salerno: divorzi e separazioni in crescita ma al Nord costano di più

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
divorzioIn Italia sono in continuo aumento le richieste di separazione, che passano da 158ogni mille matrimoni nel 2003 a 311 nel 2013. Lieve l’incremento dei divorzi (+0,7%). Le separazioni consensuali costano quasi la metà delle giudiziali con una forbice tra i 1.000-1.800 nel primo caso e tra i 2.500-3.600 nel secondo caso. L’età media alla separazione è di circa 46 anni per i mariti e di 43 per le mogli; in caso di divorzio raggiunge, rispettivamente, 47 e 44 anni. Salerno è in vetta alla classifica come città più divorzista con il 27% delle cause, seguita da Lecce (22%) e da Reggio Calabria (21%). Stessi dati anche per l’assegno di mantenimento che il coniuge corrisponde all’ex moglie, anche se gli importi dell’assegno mensile sono più elevati al Nord: Milano al primo posto, seguita da Torino e Venezia a pari merito. Bologna al terzo posto. L’80% delle separazioni e il 71% dei divorzi è consensuale.

Aumentano invece i secondi matrimoni dal 13,8% del 2008 al 15,2% del 2013, celebrati in prevalenza con rito civile.   E’ quanto emerge da un’Analisi Statistica condotta dall’Osservatorio di ProntoProfessionista.it, il nuovo portale di esperti in grado di fornire utili informazioni in merito a questioni legali di ogni genere, coinvolgendo i 100professionisti del network su una base di circa 5300 cause sul tema. Le principali problematiche da affrontare nelle cause sono legate alla gestione dei figli e ai rispettivi turni di visita o all’affidamento e sono il motivo per cui le cause si protraggono a lungo. In ogni caso nell’89,8% i figli sono stati in modo condiviso a entrambi i genitori. Nel 56,2% delle separazioni la casa è stata assegnata alla moglie.
 
Nel caso di dubbi o per avere soltanto un parere in caso di separazioni, ma anche su altri fronti (recupero crediti, procedimenti penali, ricorsi, controversie condominiali), il network di Prontoprofessionista.it è disponibile per una consulenza legale gratuita: è sufficiente infatti accedere al sito www.prontoprofessionista.it, cercare l’avvocato più vicino inserendo la regione/città di competenza, entrare nella “scheda profilo” del professionista e compilare  l’apposito form di richiesta.  Nella Scheda Profilo sono indicati gli avvocati aderenti al “patrocinio gratuito”: lo Stato si prende carico delle spese di assistenza per le persone in difficoltà economica. Lo scorso anno si è verificato un incremento del 9% rispetto al 2012, pari all’85% dei richiedenti.
 
Ad oggi sono già stati attivati oltre 1.000 contatti con i professionisti in tutta Italia del network di Prontoprofessionista.it, le richieste  consulenze sono state oltre3.000 nei primi 4 mesi con percentuale di appuntamenti del 57%. Nel 25% dei casi sono state portate avanti le trattative professionali, alcune delle quali tuttora in corso. L’analisi evidenzia inoltre un incremento del 35% del “diritto collaborativo”: un percorso di separazione coniugale, nato negli Stati Uniti e diffusosi in Europa e recentemente anche in Italia, non contenzioso che pone l’accento sui bisogni e sugli interessi delle parti. Il percorso infatti è più veloce, meno conflittuale e soprattutto più economico. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.